La 7 e quella chiamata imbarazzate a "L'Aria che tira"

Durante la puntata arriva una telefonata che mette in crisi la conduttrice e la regia

Il bello della diretta, si dice speso in tv. Non la pensa così Myrta Merlino che durante la puntata de L'Aria che tira di lunedì 27 aprile, è stata protagonista di una gaffe in diretta. In studio, durante il programma, si parla di allerta terrorismo per Expo. Mentre Tommaso Labate prende la parola arriva in studio una pesante interferenza radiofonica. Di fatto è una telefonata tra due persone.

La Merlino prova a chiedere aiuto alla regia per abbassare il volume, ma niente: le fanno un cenno e lei capisce che nessuno riesce ad isolare l'interferenza. Così la telefonata "intrusa" prosegue: "Pronto? Simone?", si sente. Dall'altro lato del telefono un'altra voce: "Ti sento, adesso ti sento bene". La conduttrice è in imbarazzo. Intanto i due vanno avanti a parlare: "Sabato è successo il finimondo, eravamo al cambio-base, una brutta giornata come capita spesso. Però ci sta che in una spedizione capitino queste giornate", si sente. La conduttrice, a questo punto, tira fuori la carta dell'ironia: "Volante uno, volante due. Che vi devo dire? Il magico mondo de La 7. Se continuiamo così Crozza fa una puntata su di noi. Cosa vogliamo fare?". Liguori, ospite in studio dà un consiglio: "Ascoltare, stanno parlando di una spedizione... forse in Nepal, chissà". "E' un vecchio vizio italiano, farsi i fatti degli altri", risponde la conduttrice che poi lancia la pubblicità: "Scusateci, risolviamo il problema durante la pubblicità, che vi devo dire?".