A 79 anni è morto a Roma Jimmy Fontana, autore di Che sarà

Il cantautore era malato da tempo. Compose il brano reso famoso dai Ricchi e poveri

A 79 anni, è morto nella sua abitazione di Roma Jimmy Fontana. Cantautore, attore e contrabbassista, era malato da tempo. Il suo successo a cavallo degli anni '60, quando divenne famoso per alcuni brani musicale, il più famoso dei quali è Che sarà.

Fontana, all'anagrafe Enrico Sbriccoli, iniziò con il jazz, imparando da audodidatta a suonare il contrabbasso, mentre proseguiva gli studi da ragioniere. Dopo il diploma partì per Roma, dove frequentò l'università, continuando però a coltivare la passione per la musica e avviando una collaborazione proficua con la Roman New Orleans Jazz Band. Scelse nella Capitale il suo soprannome, in omaggio al sassofonista Jimmy Giuffre. 

Dopo alcune registrazioni, Fontana fondò un gruppo, la Jimmy Fontana and His Trio. Alla fine degli anni Cinquanta si avvicinerà alla musica leggera, intraprendendo la carriera solita. Il primo successo arriva con Diavolo. Poi Bevo (nel 1960) e il Festival di Sanremo nel 1961, in coppia con Miranda Martino.

Nel 1971, Fontana scrive la musica e parte del testo (con Franco Migliacci) di Che sarà. Vorrebbe presentarla a Sanremo, nel frattempo - a Los Angeles - vengono incise tre versione del pezzo, una in italiano, una in inglese e una in spagnolo. Rientrato in Italia. Jimmy Fontana dovrà mandare giù una grossa delusione. Il brano è stato dato dalla RCA a un nuovo gruppi, i Ricchi e poveri, che lo consacreranno al successo.

Commenti

Maria Rosa

Mer, 11/09/2013 - 21:25

io ricordo "Il Mondo", credo corresse l'anno 1967

vivaitaly

Mer, 11/09/2013 - 22:04

muore un'altra pezzo della storia Italiano. La vita che passa e tutto finisce. Grazie jimmy per le tue belle canzoni e I ricordi della nostra infanzia.

franco@Trier -DE

Mer, 11/09/2013 - 23:41

grande cantante..

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 11/09/2013 - 23:54

Lavorai con lui nel 1971. Mi dispiace sinceramente. Era una persona "vera" e un grande professionista. Inutile parlare delle sue doti di musicista perchè quelle le conoscono tutti e sono indiscusse.

carlomaria.giorgio

Gio, 12/09/2013 - 00:41

Perché dimenticare 'Il mondo', cantata mirabilmente da lui stesso e che fu una delle più belle canzoni del secolo scorso? E allo stesso tempo perché attribuire solamente ai 'Ricchi e Poveri' il successo di 'Che sarà', che fece conoscere in Italia 'José Feliciano', da poco scomparso, uno dei migliori cantanti dell'altra sponda dell'Atlantico?

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Gio, 12/09/2013 - 07:31

L'autore di una delle canzoni piu' grandi di tutti i tempi: Il Mondo. Riposa in pace grande cantante.

Beaufou

Gio, 12/09/2013 - 08:11

Ciao Jimmy. Ma io ti ricordo per "Il mondo" e "Non te ne andare". Bei tempi.