"A 91 anni scopro di essere diventato di nuovo papà"

A 91 anni Raffaele Pisu ha scoperto di aver un figlio di cui ignorava l'esistenza: "Un giorno è arrivato Paolo, pensavo volesse una segnalazione per una commedia"

"Un giorno è arrivato Paolo, pensavo volesse una segnalazione per una commedia. Mi ha lasciato una lettera, dicendomi che pensava fosse una cosa bella e aspettava una mia risposta. Non potevo davvero sospettare di avere un figlio. Quando è uscito, ho aperto subito la busta e l’ho richiamato immediatamente". A 91 anni Raffaele Pisu ha scoperto di aver un figlio di cui ignorava l'esistenza. E, negli studi di Domenica Live, Pisu ripercorre quell'amore di gioventù che ora scopre avergli dato anche un figlio.

"In un periodo in cui mi stavo separando dalla mia prima moglie, ho conosciuto la madre di questo ragazzo - racconta l'attore - ci siamo amati per un mese, poi lei è sparita, non ho mai saputo che aspettasse un bambino. In punto di morte, poi, lei ha detto al figlio: tuo padre è Raffaele Pisu". Negli studi di Domenica Live l'attore divenuto celebre negli anni Sessanta e Settanta racconta la sua storia mentre la moglie siede al suo fianco. "Mi ha commosso e lo ho accolto subito come mio figlio - rivela - me me lo avesse detto allora, lo avrei preso subito, mi stavo separando, non sarebbe stato un problema. Forse lei non ha voluto preoccuparmi, perché quello era un momento difficile, anche nel lavoro".

"Mio papà, quello che mi ha cresciuto e mi ha amato molto più di un padre, è un eroe - racconta Paolo che oggi ha 49 anni - quando gli ho detto che volevo andare a conoscere il mio padre naturale, mi ha detto: 'Amore, vai con Dio'. È stato proprio mio papà, quando avevo trent’anni, dopo una partita di tennis, a darmi la notizia. Ho detto una battuta e lui mi ha risposto: come sei sciocco, non sarai mica davvero figlio di Pisu". Da quel momento sono passati vent’anni. "Ho dovuto elaborare la cosa - prosegue Paolo - Sono stati vari step. Ho bussato alla sua porta. Avevo paura della moglie. Non avevo paura che Pisu mi rifiutasse. Volevo solo lo sapesse".

Commenti

ortensia

Mar, 09/02/2016 - 13:18

Ho mandato una lettera a Raffaele Pisu a Imola dove vive,non sapendo il nome della strada ho messo solo Imola. Chissa se gli verra'consegnata. Mia madre Celestina che ora ha 102 anni fu la sua bambinaia o tata o babysitter quando lui aveva pochi mesi e lei circa 11 12 anni. Piccola ma gia' esperta di bimbi avendo tanti fratellini da accudire. Rimase con i Pisu in Via Broccaindosso a Bologna per un bel po', conobbe Mario, la sorella Lidia ecc. ecc. e fu lei ad insegnare a camminare al piccolo Raffaellino che voleva stare solo con lei. Mi piacerebbe che la mia mamma, lucidissima di mente, ricevesse una bella foto di Raffaele con una bella dedica ma come fare?

ortensia

Mar, 09/02/2016 - 13:21

@Franco Grilli: guarda caso anche la mia mamma di 102 anni che fu la tata di Raffaele si chiama Grilli di cognome, Celestina di nome. Chissa' che non riesca a contattare l'attore di ormai 91 anni visto che la sua tata ne ha ora ben 102.