Accuse alla moglie dopo la separazione: Timperi rischia condanna

Tiberio Timperi dovrà andare alla sbarra per un rinvio a giudizio per diffamazione. Nel mirino le parole sulla ex moglie

Tiberio Timperi dovrà andare alla sbarra per un rinvio a giudizio per diffamazione. A trascinarlo in tribunale è stata la sua ex moglie, Orsola Gazzaniga. A far scattare la denuncia da parte della Gazzaniga è stata una lettera del 2010 in cui Timperi ha parlato della sua separazione e soprattutto del fatto che non può vedere suo figlio. Il messaggio di Timperi era stato molto duro. In più di un'occasione il conduttore ha spiegato che il "sistema giudiziario favorisce la madre affidataria e ostacola il rapporto padre-figlio". E nel messaggio contestato dall'ex moglie, Timperi non hausato giri di parole: "Noi padri separati chiediamo giustizia. Sono un bravo papà, mi hanno tratto come fossi un criminale. La mia colpa? Quella di essere un affidatario in seconda, in un paese matriarcale dove la legge continua a essere più uguale per le mamme". Il conduttore ha anche sottolineato che non può vedere il figlio nonostante questo "sia previsto da un provvedimento del tribunale". Il conduttore ha anche accusato la moglie, sempre nella sua lettera, di "sottrazione di minore" e di manipolare il figlio. Accuse forti e pesanti che adesso daranno il via ad un procedimento che giungerà a sentenza a gennaio.