Addio a Charlie Haden, genio che inventò il free jazzIl contrabbassista aveva 76 anni

Il grande contrabbassista jazz americano Charlie Haden, spesso al fianco di Keith Jarrett, è morto venerdì a Los Angeles dopo una lunga malattia. Lo rende noto la sua casa discografica. «È con profonda tristezza che annunciamo la morte di Charlie Haden, nato il 6 agosto 1937 a Shenandoah, nell'Iowa. Ruth Cameron, sua moglie da 30 anni, ed i suoi figli Josh, Tanya, Rachel e Petra gli erano tutti vicino», afferma la Emc in un comunicato. Haden, 76 anni, è stato secondo il Time «uno dei musicisti jazz tra i più dotati e coraggiosi» mai conosciuti. Il suo lungo addio di Charlie Haden è stato come la morte di un grande scrittore d'avventura. Il contrabbassista, che insieme a Ornette Coleman e accanto a Billy Higgins e Don Cherry aveva inventato il free jazz,èŠ stato il simbolo di un modo di intendere la musica come scoperta continua. E ora «Last Dance», un titolo tristemente profetico, il disco inciso con Keith Jarrett e uscito meno di un mese fa, acquista il senso di un testamento. Haden, che era nato nello Iowa 76 anni fa, aveva cominciato nel gruppo di famiglia: le sue radici country resteranno un elemento fondamentale della sua personalità e, naturalmente della sua musica, come dimostra «Rambling Boy», l'album del 2009. Radici che risuonano anche nel giustamente celebratissimo «Beyond The Missouri Sky», l'album inciso con Pat Metheny. Gli ultimi passi di un percorso destinato a entrare nella leggenda.