Addio a Roman Vlad compose musica anche per Renè Clair

È morto a 93 anni il compositore, musicologo e pianista Roman Vlad. Nato a Cenauti in Romania nel 1919, era arrivato in Italia nel 1938. Nel dopoguerra ha scritto opere teatrali, sinfoniche e da camera, fra cui si ricordano le «Cinque elegie su testi biblici», «Melodia variata» e il ciclo de «Le stagioni giapponesi, 24 Haiku», tutte composte negli anni '90. Sue le musiche della colonna sonora di «La bellezza del diavolo» di Renè Clair e il commento musicale a «Racconto di un affresco», film di Luciano Emmer sul Giotto della Cappella degli Scrovegni. Tra le cariche ricoperte quelle di direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana (1955-1958 e 1966-1969); direttore artistico della Sinfonica Nazionale della Rai di Torino (1973-1989), presidente della Società Aquilana dei Concerti (1973-1992), presidente dell'Accademia Filarmonica Romana (1994-2006), membro del comitato direttivo dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. È stato inoltre direttore artistico della Scala di Milano e sovrintendente dell'Opera di Roma.

Commenti
Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mar, 24/09/2013 - 18:42

Un grande artista, un grande intellettuale, ultimo simbolo di quell'epoca ormai mitica in cui era l'Italia ad attirare cervelli da fuori.