Affari Tuoi e l'appello di Flavio Insinna per la concorrente cubana

Durante la diretta Insinna "giustifica" la presenza della straniera tra i concorrenti: "Qui il passaporto non ci serve"

Fuori programma qualche giorno fa a Affari Tuoi in cui Flavio Insinna ha preso la parola e diffuso un messaggio molto importante davanti alle telecamere. L’appello accorato di Flavio Insinna, infatti, riguardava la sfortunata concorrente del Trentino Alto Adige – arrivata alla fine con un tubo e una racchetta – che veniva da Cuba. Con le sue parole, il conduttore ha voluto spegnere sul nascere le eventuali polemiche razziali sulla presenza della donna al gioco dei pacchi. Rivolgendosi direttamente alla telecamera, Flavio ha detto: “In momenti così bui di questo mondo, nei quali quali forse siamo in guerra e viviamo nel terrore, me lo fate un favore? Per una volta evitiamo sulla pagina Facebook, su Twitter, con un piccione viaggiatore o per lettera, di scrivere “Con tutti gli italiani che c’avemo avete fatto giocare una straniera?”.

Insinna, sopra gli applausi degli spettatori in studio, ha poi aggiunto: “Siamo tutti sotto lo stesso cielo, ci dovremmo volere soltanto bene. Vi prego – ha continuato – fatemi sto regalo. E se non me lo volete fare, pazienza, ci perdete qualcosa voi. Siamo una razza sola, un mondo solo. Qui – ha ribadito il conduttore – ha giocato una ragazza nata a Cuba e residente in Trentino Alto Adige, che per me è una persona. Il passaporto qua dentro non ce serve”.