Alek Skarlatos, eroe ballerino: dal Thalys a Dancing with the Stars

Alek Skarlatos, l'eroe che ha sventato l'attacco sul Thalys lo scorso 21 agosto, dal 14 settembre sarà protagonista di "Dancing with the Stars"

Alek Skarlatos è diventato una celebrità lo scorso 21 agosto quando, a bordo del Thalys, ha sventato un attacco che avrebbe potuto avere conseguenze drammatiche. Un vero eroe nazionale, come era stato definito da molti: insieme ad altri due amici era a bordo del treno partito da Amsterdam e diretto a Parigi. Lo stesso treno su cui viaggiava un uomo armato, deciso ad aprire il fuoco e fare una strage. I tre hanno capito in pochi secondi cosa stava per succedere e hanno coraggiosamente bloccato l'uomo. Da allora, per i tre ragazzi è stato un continuo susseguirsi di interviste e conferenze stampa, e il presidente francese François Hollande ha anche dato loro la Legione d'onore. Soprattutto Alek, capelli sempre pettinati, fisico scultoreo - com'è normale, visto che fa parte dell'esercito americano - e occhi chiari che lasciano il segno, è diventato "uno di famiglia" nelle case degli americani, viste le tante comparsate in televisione. Adesso lo diventerà ancor di più: la fama conquistata con valore e coraggio sul Thalys, infatti, gli ha permesso di essere convocato per entrare nel cast di "Dancing with the Stars", che in sostanza è la versione americana di "Ballando con le stelle".

Dal prossimo 14 settembre, dunque, Alek diventerà un ballerino televisivo. A sfidarlo ci saranno, tra gli altri, la chef Paula Deen, molto famosa in America; l'attore settantunenne Gary Busey; e l'ex membro dei Backstreet Boys Nick Carter. Dopo il coraggio, quindi, per Alek Skarlatos è il momento di mostrare tutta la sua dinamicità e il suo ritmo.