Alice Sabatini: "Ecco perché ho dato quella risposta"

Si difende come può, Miss Italia, dalla pioggia di critiche che le sono piovute addosso a causa della frase "infelice" pronunciata in sede di concorso

“Non sono riuscita a esprimermi bene, considerando che sono stata la prima a essere intervistata". Si difende come può, Miss Italia, dalla pioggia di critiche che le sono piovute addosso a causa della frase "infelice" pronunciata in sede di concorso. "Avrei voluto vivere la Seconda Guerra Mondiale, tanto essendo donna non avrei nemmeno dovuto fare il militare", ha detto Alice Sabatini, scatenando polemica e ironia sul web e non solo.

Una popolarità improvvisa e negativa che non si aspettava. E così la più bella d'Italia ha spiegato a Urban Post che in realtà "non è stata una gaffe". "Mi sarebbe piaciuto essere come la mia bisnonna, che è ancora viva e mi parla sempre della seconda guerra mondiale", ha detto Alice. "Avrei voluto provare ciò che ha passato lei in quegli anni, nel bene e nel male. Ovviamente tutti mi hanno guardato con aria sconvolta e non sono riuscita a spiegarlo bene. Ma penso che mi avrebbero insultata anche se avessi risposto diversamente“. Insomma dopo le polemiche, la neo Miss Italia prova a spiegare perché abbia scelto proprio il 1942 per rispondere alla domanda della giuria. Ma siamo sicuri che l'Italia del 2015 sia migliore di quella del 1942?

Commenti

Kosimo

Mar, 22/09/2015 - 14:47

è stata una overdose di messaggi sulla seconda guerra mondiale, lo dice lei stessa