Amici, Valerio Pino lancia un appello: "Sono il figlio segreto di Corrado. Aiutatemi"

L'ex ballerino di Amici di Maria De Filippi, Valerio Pino, ha un pensiero fisso sul compianto conduttore de La Corrida, Corrado Mantoni

Se fosse confermata, la notizia stravolgerebbe la vita a uno degli ex protagonisti del celebre talent show di Canale 5. In un'intervista concessa al settimanale Nuovo, l'ex ballerino di Amici di Maria De Filippi, Valerio Pino, ha infatti confessato di avere un pensiero fisso che lo attanaglia, una convinzione maturata sul padre biologico. “Penso che mia madre Giovanna abbia avuto una relazione segreta con Corrado Mantoni – ha spiegato il ballerino Pino, il quale si sarebbe candidato a prendere parte al cast di Amici Vip, il format in arrivo -. E io potrei essere il frutto del loro amore. Per molto tempo ho represso il pensiero. Non volevo far soffrire la mia famiglia né quella del conduttore tivù. Ma ora il peso che ho sul cuore è diventato insopportabile e la notte non riesco a dormire. Vorrei lanciare un appello a Marina Donato, la vedova di Corrado. Ma anche a suo figlio Roberto. Vi prego, aiutatemi a capire!".

Dalle ultime dichiarazioni rilasciate dal ballerino trapela il disperato appello lanciato da quest'ultimo alla famiglia di Corrado, al fine di fare luce sulla vicenda. “Come ho scoperto di mia madre? – ha proseguito Pino, nel corso della sua intervista – Dieci anni fa ho trovato una foto che li ritraeva insieme a una sfilata di moda nel 1978 a Torino. La città dove mia madre ha vissuto e anche lavorato come parrucchiera. Mamma sostiene che non è l’unica che li ritrae insieme, ma in non ho mai trovato gli altri scatti. Credo che lei li tenga ben nascosti. Penso davvero che non me li faccia vedere. Quando ho chiesto a mia madre se lei e Corrado avessero vissuto una storia d’amore, lei ha negato. Ma ha avuto una reazione talmente spropositata che mi sono insospettito. Sembrava quasi che avessi scoperto qualcosa che lei mi voleva tenere nascosto”.

Valerio Pino e il gruppo sanguigno segreto del padre

Valerio ha confidato a Nuovo di aver chiesto a sua madre biologica a quale gruppo sanguigno appartenesse il padre scomparso, senza avere una risposta: “Mia madre è stata sempre evasiva, quando parlava del periodo che va dal 1978. Quello è l’anno in cui ha incontrato Corrado, al 1981, anno della mia nascita. E quando le faccio una domanda in più, dice sempre che non ricorda. Non posso vivere nell’incertezza. Le ho chiesto quale fosse il gruppo sanguigno di mio padre (scomparso all’età di 36 anni, quando io ne avevo solo 8) per poter fare una verifica. Ma lei è stata molto vaga, mi ha risposto che non se Io ricordava, perché lui non faceva mai le analisi del sangue”.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it su Facebook?

Commenti

cgf

Ven, 12/07/2019 - 16:55

Invece di chiedere il gruppo sangue di chi non faceva, ed allora si facevano veramente poco, le analisi del sangue, perché non recuperi un cimelio o qualcosa appartenuto a Corrado e fai TU l'analisi del DNA. Così sei passato, e continuerai a passare, da millantatore in cerca di celebrità.

Ernestinho

Ven, 12/07/2019 - 18:23

Ma chi se ne frega!

timoty martin

Sab, 13/07/2019 - 10:08

Ricerche ed eventuali sofferenze si fanno in silenzio, non a suon di pubblicità.