Anche la cucina araba entra a "MasterChef"

Da stasera su Sky UnoShow dei giudici in conferenza stampa tra prese in giro e bestemmie

Eh sì, pure nella pianificazione perfezionista di Sky può capitare che arrivi un Joe Bastianich che scompiglia tutto e che, a fine conferenza stampa di MasterChef, scandisce a voce alta nel microfono la più brutta delle bestemmie. Motivo? Essere infastidito da Carlo Cracco che lo prende in giro sulle capacità culinarie: lui, Bastianich, si sa, è un guru della ristorazione. «Noi non siamo delle star, siamo dei cuochi che lavorano anche in televisione. Bastianich - ha detto perfido Cracco - è baciato dalla fortuna perché non è un cuoco ma lo diventerà, ne sono certo, e sarà anche più bravo di noi...». «Sono stufo di sentirmi dire che dovrei essere un cuoco, ora lo diventerò..», risponde piccato il ristoratore americano... e giù improperi. E il bello è che, poco prima, Cracco rifletteva: «C'è una buona interazione tra noi giudici, lavoriamo bene insieme e quando c'è sintonia è più facile...» Ma, si sa, quando si ha a che fare con gli artisti (a qualsiasi campo appartengano), si deve prendere tutto, anche le sfuriate. E, a Sky sono abituati con Morgan, uno che poche ore prima della finale di X Factor dichiara che nella vita vorrebbe fare tutt'altro che il giudice del medesimo programma...

Comunque, screzi tra star a parte, da stasera su Sky Uno riparte uno dei programmi più amati della tv satellitare, quel MasterChef arrivato alla terza stagione ed entrato nel cuore degli spettatori. Questa edizione avrà alcune innovazioni importanti: scenografia nuova con studio ribaltato rispetto a quello dello scorso anno e una zona bar dove i giudici potranno chiacchierare e discutere; cucina multietnica (con una prova esterna a Marrakech); approfondimento delle ricette regionali italiane; collaborazione con la società Last Minute Marketing che permetterà di recuperare molti chili di prodotti non usati durante il programma.

Ai casting si sono presentati in 15mila: cento sono stati scelti per affrontare di persona i tre terribili giudici (oltre a Cracco e Bastianich, come sempre, Bruno Barbieri). Da stasera si assisterà alle 4 puntate dedicate alle prove di selezione (alcuni poveri malcapitati vengono trattati veramente male con sputi del cibo preparato e lanci di piatti), da cui usciranno i 20 veri concorrenti. Al vincitore un premio in gettoni d'oro di 100mila euro e la possibilità di pubblicare un libro di ricette con Rizzoli.

Concorrenti, oltre che bravi, anche molto divertenti, a quanto si è visto nelle prime immagini. «Quest'anno - conferma Barbieri - abbiamo molti personaggi simpatici che danno più colore al programma. Anche se, alla fine, vincerà solo il talento». Il merito di questo programma? «Aver fatto capire agli italiani - risponde Cracco - che la buona cucina non è per pochi, che tutti possono imparare a mangiare bene». Ma qualcuno dei concorrenti maltrattati non si è mai ribellato? «E chissenefrega: quello se ne va e io continuo a fare il programma». Parola di Bastianich, prendere o lasciare.

Commenti

mario micheletti

Gio, 19/12/2013 - 19:58

questi quochi che fanno spettacolo in tv li vorrei vedere in una cucina dove si fanno sui 130 coperti al giorno a vedere come se la cavano bastianich non a mai fatto il quoco in vita sua sua mamma a avuto un ristorante poi venduto perche non lavorava

mario micheletti

Gio, 19/12/2013 - 20:09

bastianich il guru della ristorazione ma non dite idiozie e solo il figlio dela croata lidia che dopo aver venduto il ristorante felidia sulla 58 strada di ny perche fallito

mario micheletti

Gio, 19/12/2013 - 20:16

questi quochi non li conosco ma non metto in dubio la loro bravura ma di joe bastianich si. joe a aiutato un po sua mamma a gestire il ristorante poi venduto joe bastianich da il suo nome alle societa di catene di ristoranti bastianich non a ristoranti suoi