Anche Demi Lovato e Nick Jonas cancellano i concerti nella Carolina del Nord

Demi Lovato e Nick Jonas non si esibiranno nelle città di Raleigh e Charlotte per protesta contro la legge HB2 anti-transgender come Bruce Springsteen, i Pearl Jam, Ringo Starr e il Cirque du Soleil

L’elenco degli artisti che rifiutano di esibirsi nella Carolina del Nord si allunga; dopo Bruce Springsteen, i Pearl Jam, Ringo Starr e il Cirque du Soleil, questa volta a dire no alla legge HB2 anti-transgender dello stato americano sono Demi Lovato e Nick Jonas.

I due cantanti avrebbero dovuto esibirsi in coppia con il cantautore Mike Posner nelle città di Raleigh e Charlotte ma, dopo una lunga riflessione, hanno preferito cancellare le due date in programma. “Uno degli obiettivi del nostro tour è sempre stato creare un’atmosfera dove ogni singolo partecipante si senta uguale, compreso e accettato per quello che è. La legge HB2 nella Carolina del Nord è discriminatoria e non riconosce alcuni dei diritti e delle tutele minime della comunità LGBT, ma questo non ci impedirà di fare progressi a favore dell’uguaglianza”, hanno scritto Demi Lovato e Nick Jonas su Twitter, motivando la scelta di non esibirsi in Nord Carolina e in altri stati americani con leggi ugualmente restrittive sulle medesime tematiche.

I due cantanti sono particolarmente sensibili ai diritti di lesbiche, gay, bisessuali e transessuali; un impegno che non passato inosservato: lo scorso 2 aprile Demi Lovato ha infatti partecipato con Nick Jonas al GLAAD Vanguard Award, un evento organizzato dall’associazione contro la diffamazione di gay e lesbiche, dove ha vinto il più importante riconoscimento, il Vanguard Award.