Anna Foglietta spegne Sanremo: "Alcuni sketch imbarazzanti..."

Le polemiche sul Festival di Sanremo non si fermano. Adesso sul ring sale anche Anna Foglietta che in questa edizione 2019 ha condotto il dopo-Festival

Le polemiche sul Festival di Sanremo non si fermano. Adesso sul ring sale anche Anna Foglietta che in questa edizione 2019 ha condotto il dopo-Festival con Rocco Papaleo. L'attrice intervenendo a Circo Massimo e commentando la kermesse condotta da Claudio Baglioni, Claudio Bisio e Virginia Raffaele non ha usato giri di parole. La Foglietta ha infatti puntato il dito contro alcuni sketch che hanno messo in scena soprattutto Biso e Raffaele sul palco dell'Ariston: "Baglioni mi piace sempre, mentre Bisio non è riuscito a esprimersi come voleva, è stato meno morbido di Virginia Raffaele. E non mi sono piaciuti gli sketch, alcuni erano imbarazzanti".

Non poteva nemmeno mancare un commento sul risultato finale del Festival con la vittoria di Mahmood e il secondo posto di Ultimo: "A Ultimo, il secondo classificato che ha criticato il meccanismo di voto, dico: "Deve stare molto calmo: è un ragazzo e un artista splendido, ma ha fatto un autogol". Infine sulla sua esperienza afferma: "Sanremo è un concentrato di vita ed emozioni fortissime, ma non direi che è stata un'esperienza indimenticabile".

Commenti

occhiotv

Mar, 12/02/2019 - 17:11

Brava, hai perfettamente ragione. Ma questa è la genialita' di tanti autori che hanno percepito un sacco di soldi? Comunque tanti complimenti per il coraggio che hai avuto ha dire quello che tanti italiani hanno pensato!

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 12/02/2019 - 18:19

Brava Foglietta; definire imbarazzanti gli sketch è ancora troppo buona. Vergogna. Al confronto Ciccio e Franco erano geni dell'umorismo. Diteci chi sono gli autori, quanti sono e quanto vengono pagati per inventarsi quelle cxxxxxe.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 12/02/2019 - 18:28

@occhiotv - concordo.

unghiecondenti

Mar, 12/02/2019 - 18:31

E' elegante non sputare mai nel piatto ove si è mangiato .

buonaparte

Mer, 13/02/2019 - 10:44

questa foglietta da brava sinistra ha capito che si mangia solo stando a sinistra pertanto ha detto anche che la vittoria di mamud è stato la sconfitta di salvini perchè il mamud è italiano.LA VITTORIA DI MAMUD E' LA SCONFITTA DEL MONDO CIVILE , DEL DIRITTO, DEL BUON SENSO E DELLA MERITOCRAZIA.IL MAMUD E' ARRIVATO AL FESTIVAL GRANDI PERCHE' VINCITORE DI UNA PUNTATA DEL FESTIVAL GIOVANI.IN QUELLA PUNTATA MAMUD AVEVA RICEVUTO SOLO IL 5% DEI VOTI POPOLARI E FU FATTO VINCERE IN MODO SCANDALOSO DALLA STESSA GIURIA POLITICIZZATA.POI LA GIURIA SEMPRE POLITICIZZATA , LEGGETEVI LE DICHIARAZIONE DEGLI STESSI GIURATI.LO HA FATTO VINCERE TRA I GRANDI MA IN MODO MENO SCANDALOSO PERCHE' AVEVA AVUTO 14% DI VOTI CONTRO IL 5 TRA I GIOVANI . vergogna poi il consiglio ue dice che ce poca libertà di stampa e cultura in italia . certo difronte a fatti di questo genere si puo dire che oramai è come essere in russia al tempo di stalin.