Antonella Clerici: "Non reputo importante un anello al dito"

Antonella Clerici parlando da Mara Venier nega le nozze con il suo compagno Vittorio Garrone in quanto per lei non è la fede al dito a testimoniare un amore

Antonella Clerici ha deciso di confessarsi nel salotto di Domenica In dalla sua amica Mara Venier. Le due colleghe, hanno parlato della vita soprattutto sentimentale della conduttrice di "Sanremo Young", infatti l'occasione dell'intervista è servita oltre a smentire il suo ritorno a "La prova del cuoco" al posto di Elisa Isoardi, anche e soprattutto a smentire le voci circolate su un suo imminente matrimonio con il compagno Vittorio Garrone.

Antonella Clerici non reputa importante l'avere una fede al dito

Mara Venier, ha voluto chiedere come prima cosa alla Clerici quale fosse la verità inerente le voci circolate nell'ultimo periodo che sempre più insistentemente parlavano di un matrimonio imminente tra lei e Vittorio Garrone con il quale ha un forte legame da circa tre anni: "Ho letto che hai detto che a 60 anni ti sposi… Com’è che lo hai previsto?“

La Clerici, a domanda cosi diretta non ha potuto tergiversare ed ha dovuto rispondere in modo chiaro e netto. Sorprendentemente la bionda conduttrice ha affermato che per lei non è la fede al dito che dimostra l'amore e la lealtà in una coppia ma qualcosa di molto più profondo: "Non è vero che ci sposiamo. Abbiamo fatto tutto veloce, ci siamo conosciuti e dopo nemmeno due anni siamo andati a vivere insieme, sposarmi anche no… Ma perché? Non reputo importante la fede al dito“.

Questo suo benessere, anche senza il matrimonio è dato anche dal nuovo luogo in cui si sono trasferiti: in campagna. Qui la Clerici ha trovato il suo habitat, la sua serenità: "Vivo in una sorta di parco naturale tra cavalli, pecore, mucche. Vivo in un mondo bucolico, ma ci sto benissimo perché quando voglio il caos vengo a Roma, ci vengo spessissimo per lavoro, o vado a Milano. In campagna penso, scrivo, mi rilasso, è un posto meraviglioso. Forse ne avevo bisogno, e anche la mia Maelle, che è dedita alla natura. Ha modificato il suo carattere, prima era nervosa. Ora va in una scuola pubblica, si è fatta le sue amichette, ha il suo cavallo… Lei è come me: le piacciono le cose semplici e trovo che stia meglio ora“.

Insomma alla Clerici questa vita serena e tranquilla lontana dalle luci della ribalta pare davvero piacere molto.