Arriva "Who’s She?", l’Indovina Chi al femminile

Esce la versione rosa del famoso gioco da tavola Indovina Chi: protagoniste le donne straordinarie

Frida Kahlo, Cleopatra, Yoko Ono, Serena Williams. Sono solo alcune delle protagoniste del nuovo gioco da tavola chiamato ‘Who’s She?’. Una versione tutta al femminile dello storico gioco ‘Indovina Chi’. A sostituire i pupazzetti della versione degli anni ’70 ci pensano adesso 28 protagoniste femminili che, provenienti da ogni parte del globo, hanno fatto la storia dell’umanità. Donne eccellenti che nel corso dei secoli si sono sapute distinguere per capacità e sensibilità, scrivendo intere epoche e diventando nel tempo icone di stile e modelli di vita.

Le regole del gioco saranno pressoché le stesse: sulla base di domande e indizi chiave, i giocatori dovranno indovinare l’identità delle protagoniste misteriose, nascoste nelle caselle del gioco in legno. Ma anziché vertere sulla sola fisicità delle eroine, gli indizi andranno ad indagare la loro storia, la loro biografia, le loro scoperte. Nella descrizione del prodotto si legge chiaramente: “il gioco riguarda le avventure di queste donne, non il loro aspetto!”. Adatto a bambini e adulti, il progetto si pone l’obiettivo di sensibilizzare le giovani generazione all’uguaglianza di genere, sostenendo che “le donne possono fare qualsiasi cosa, anche quando qualcuno afferma che ‘è una cosa per soli ragazzi’”.

‘Who’s She’ è stato ideato dalla designer polacca Zuzia Kozerska-Girard, che ha lanciato il progetto sulla piattaforma di crowdfunding online, Kickstarter. In poco tempo il gioco da tavola al femminile ha superato il budget prestabilito di 15 mila euro, raccogliendo l’entusiasmo di oltre 6 mila utenti-azionisti e più di 500 mila euro di donazioni sulla piattaforma. Realizzato in legno del baltico, il gioco da tavola viene poi perfezionato con una tecnica al laser di assoluta precisione. Probabilmente l’obiettivo dei creatori di ‘Who’s She’ è quello di eguagliare il successo globale di ‘Indovina Chi’. In poco tempo infatti il gioco è stato realizzato in versione multilingua, e presto verrà lanciato un sondaggio per individuare nuove lingue in cui tradurre e realizzare le future riproduzioni del prodotto.