Batmobile: la macchina oscura che ha ingannato anche Copperfield

Nera, bellissima, intimidatoria. Nessun super eroe ha un'auto così magnifica. Nata a fumetti è diventata un'eroina dei serial tv americani prima di piombare nel cinema e fare strage di cuori. Ha una fama maledetta e un prezzo da infarto

Bella, rigorosamente nera, oscura. Elaborata su una Lincoln Futura Concept del 1955, la Batmobile originale, star della tv negli anni '60, una delle auto più celebri di Hollywood, è stata venduta all'asta per un prezzo degno di una Ferrari: 4,2 milioni di dollari. Dotata, nella serie tv, di optional da sballo: sega circolare, telefono e computer di bordo, radar, laser, razzi, faro della polizia oltre a due paracadute uno spara fumo e uno spargi puntine per bucare le gomme agli inseguitori. Ma la Batmobile più impressionante è quella costruita cinquant'anni dopo per «Batman Begins»: un mostro d'acciaio, dal corpo di pipistrello, due tonnellate di peso, 5 metri di lunghezza, «un'automobile meravigliosa che è l'invidia degli eroi dei fumetti e del cinema, da Superman all'Uomo Ragno. Perchè nessuno di loro ce l'ha...» ha scritto Sara Puerto sullo spagnolo «El Mundo». Se l'è inventata Nathan Crowley che è l'autore dei disegni: ha velocità supersoniche e struttura articolata. La ideò e costruì nel garage del regista del film Chris Nolan e ne furono realizzate sei versioni in otto settimane, sino ad arrivare al modello definitivo. Per il pilota George Cottle, che le ha guidate entrambe, l'unica macchina che può rivaleggiare con la Aston Martin di James Bond. Fama un po' maledetta per questa vettura nata a fumetti che Batman guidò per la prima volta in una striscia pubblicata nel 1939. Conway Wickliffe, tecnico degli effetti speciali, morì nel settembre del 2007 a sud-est di Londra, mentre provava una ripresa su un furgone dietro alla Batmobile. Curiosità: il mago dell'impossibile David Copperfield avviò un'azione legale contro la casa d'aste «Butterfield&Butterfield» chiedendo un risarcimento di due milioni di dollari. Disse che la macchina che gli era stata venduta per 189 mila dollari non era la la Batmobile originale del film del 1989, che aveva nel cast Machael Keaton, Jack Nicholson e Kim Basinger. Sorprendente anche qui: al re degli illusionisti avevano rifilato un'illusione...

Commenti

liberalone

Gio, 15/08/2013 - 18:13

Credo che l'unico italiano a possederla sia il figlio della Moratti.