Baudo: "La morte di Boncompagni mi addolora"

Baudo: "Gianni Boncompagni è stato un grande amico, sempre molto di gentile e ironico"

"Gianni Boncompagni è stato un grande amico, sempre molto di gentile e ironico. Me lo ricordo ai primi tempi della sua carriera, quando era appena arrivato dalla Svezia. Girava sempre con una macchina fotografica al collo. Insieme abbiamo trascorso molte belle serate". Così Pippo Baudo ha ricorda Gianni Boncompagni, scomparso oggi a Roma all'età di 84 anni. "Sono molto addolorato per al sua dipartita - ha aggiunto Baudo - . Con ironia e creatività ha saputo rivoluzionare la radio, ad esempio con una trasmissione come 'Alto Gradimentò, e la tv con tantissimi programmi che hanno lasciato il segno. Era una persona di grande fantasia - ha aggiunto - ha sputo spaziare in tutti campi dello spettacolo. È stato un grande scenografo, un eccezionale regista, un abile creatore di effetti. E non dimentichiamo che è stato l'autore di tante nelle canzoni bellissime".