Benigni si scorda di Dante e straparla di Berlusconi

Nello show di Firenze più politica a senso unico che letteratura: il comico (ex) orfano del Cav

Rimasti orfani, per loro stessa ammissione, del Cavaliere, i comici tirano un sospiro di sollievo, e, posta la ricandidatura dell'ex premier, tornano a farne il protagonista delle loro battute. Il primo non poteva che essere Roberto Benigni, che ieri alla serata «Tutto Dante» a Firenze, la prima di dodici appuntamenti, dedicata al canto dell'Inferno, ha fatto di Silvio il suo primo bersaglio.
Berlusconi e Dante? «Hanno una cosa in comune, entrambi ci hanno fatto vedere l'inferno». Questo l'incipit: «Parliamo subito dell'unico protagonista , Berlusconi. Non so se c'è tempo di parlare di Dante». Poi ecco i parallelismi. «Dante gli hanno fatto un processo ed è stato venti anni in esilio, Berlusconi gli hanno fatto duecento processi ed è stato presidente del Consiglio per venti anni». E ancora: «Dante ha avuto fede e questo lo ha portato vicino alla Madonna, Berlusconi ha avuto Fede e lo ha portato vicino a Regina Coeli». «A Dante gli piaceva una donna e l'ha messa nell'empireo, a Berlusconi gli piaceva una donna e l'ha messa ai piani alti del Pirellone». Ma Benigni non risparmia (bonariamente) il Pd: «Ora che Berlusconi si è ripresentato hanno tirato un respiro di sollievo perché rischiavano di vincere». Al sindaco Matteo Renzi, in prima fila, Benigni ricorda la sua visita ad Arcore: «È stata una delle serate più tristi della storia, Monti in confronto è Lady Gaga». E sul premier: «Monti doveva venire allo spettacolo, poi mi ha chiamato, ha fatto una chiamata a carico del destinatario e io ho detto, questo è Monti sicuro».
Trova il modo di fare la battuta anche sulla liberazione di Rossella Urru, che saluta con calore in apertura di spettacolo. «Quando è scesa a Ciampino ha letto i giornali e ha detto: voglio tornare in Congo». Infine il taglio delle Province, con un occhio tutto toscano: «Accorpare Livorno e Pisa è una cattiveria, io ve lo dico».

Commenti
Ritratto di depil

depil

Sab, 21/07/2012 - 09:36

Perchè continuate a chiamare comico questo squallido buffone prezzolato?

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Sab, 21/07/2012 - 10:27

in un mio momento di debolezza dovuto al peso della quotidianetà, e alle difficoltà della vita, mia madre, nella sua saggezza, ma anche nella sua ingenuità, mi ha detto :" ..esci, vai a vedere Benigni che ti distrai un pò, e ascolta Dante, ascolta le parole del grande poeta..tu che vivi nella culla della cultura, non come me in questo sud dimenticato e ingrato.." ..Azz..tra spacciatori, strade rotte e kebab, pensavo di essere in "Islam" e me ne sono tornato a casa..meno male.

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Sab, 21/07/2012 - 10:32

Questo " giullare " che di giullare non hà niente,salvo il fatto di essere sopravvalutato e non sa far ridere,salvo per una platea distorta quando sparla di Berlusconi,buon per lui e tanti altri che sia tornato in campo.Semplice straricca plebaglia,vergogna di Dante.

Ritratto di Zago

Zago

Sab, 21/07/2012 - 10:53

Ma per forza, Berlusconi tira più di Dante. I comici senza il Cavaliere fanno la fame e se ritorna, voteranno tutti per lui e faranno a botte per arrivare primi al seggio. E i quotidiani ? Il Fatto e Repubblica, quante coppie hanno perso da quando non c'è più Berlusconi sulla scena politica. Hanno capito che Berlusconi è il loro Santo.

odifrep

Sab, 21/07/2012 - 11:19

Non ha detto però, che il più fortunato è stato D'Alema che, pur lanciando bottiglie molotov, non ha subìto alcun processo ed è diventato lo stesso presidente del consiglio. Saluti.

odifrep

Sab, 21/07/2012 - 11:21

Non ha detto però, che il più fortunato è stato D'Alema che, pur lanciando bottiglie molotov, non ha subìto alcun processo ed è diventato lo stesso presidente del consiglio. Saluti.

gcm235

Sab, 21/07/2012 - 11:42

ricomincia la giostra mentre noi si va a fuoco (meteo o non meteo)

Valerio64

Sab, 21/07/2012 - 12:09

Vomitevole esempio del moralismo da strapazzo di questi beceri personaggi che campano alle spalle di altri...Gli manderei la finanza a casa sua,poi rido io ...

Grandemister

Sab, 21/07/2012 - 12:54

E' proprio vero non hanno argomenti

Maurizio Fiorelli

Sab, 21/07/2012 - 13:40

Se questo Benigni è un "genio" come diceva il povereo Enzo Biagi,si capisce meglio perchè in Italia siamo messi male.

cantastorie

Sab, 21/07/2012 - 14:03

..la satira è il sale della democrazia, quella di benigni è sabbia... io non capisco come fa tutta la presunta intellighenzia sinistra a trastullarsi ancora con queste battute...

cantastorie

Sab, 21/07/2012 - 14:01

..la satira è il sale della democrazia, quella di benigni è sabbia... io non capisco come fa tutta la presunta intellighenzia sinistra a trastullarsi ancora con queste battute...

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Sab, 21/07/2012 - 17:10

Premesso che Benigni non mi piace per niente come persona, figuratevi come attore! Ma perchè si lamenta,se sono stati Franceschini prima, Bersani poi mandare il malora il Parlamento a favore di una Giustizia Giustizialista o le 29 assoluzioni non contano nulla?Non erano keskì che andavano a prendere il fresco sull'Aventino,mentre oggi hanno una paura per andare al voto e votano tutto?E'"Re Giorgio I"che ci ha portato nell'Inferno,ma siccome er Roby è solo buffone benigno super pagato per una statuetta che s'è potuto costruirsi una villa nell'Arcipelago della Maddalena. Parco Nazionale protetto dal '96,ma di cui nessuno abbia alzato un dito, mentre per l'artista mondiale 100 volte più bravo di lui,il Mimmo Nazionale al secolo Modugno,apriti cielo: ostacolare le tartarughe!Io credo che se fosse un vero letterato(non solo leggere a modo suo,la Divina Commedia)saprebbe che all'Inferno i kompagnuzzi potranno arrostire le salcicce anche perchè il Festival de L'Unità è fallito!

Carlo R.

Sab, 21/07/2012 - 18:24

solita buffonata alla begnigni.. ha stufato.. quando berlusconi torna alla ribalda i soliti pagliacci della sinistra tornano a fare (finta) satira..

Vincenzo Agrimano

Sab, 21/07/2012 - 18:30

Non riesco a comprendere come Benigni continui imperterrito a tattare il Sommo Poeta come oggetto di spettacolo, che non può certamente definirsi culturale, tenuto conto che la Divina Commedia non è un canovaccio per guitti.

roby55

Sab, 21/07/2012 - 18:30

Povero Benigni, anche tu non sei diverso dai politici, l'unica cosa che sai muovere è la tua lingua che vomita la tua fantasia malata, fai soltanto pena.

serscafa

Sab, 21/07/2012 - 21:50

a lui certamente Berlusconi non ha fatto vedere l'inferno! Semmai il Paradiso, visto quanti soldi ha fatto dicendo un sacco di idiozie su di lui e insultandolo sempre. Chissà se ha pagato le tasse, come le pagano i poveri fessi! Poi devo dire che Giorgio Albertazzi legge Dante molto meglio di lui.

Ritratto di Aulin

Aulin

Sab, 21/07/2012 - 23:32

Benigni come la maggioranza dei comici sinistri, è uno schiavo ideologico. Non fa più ridere da un pezzo. Grillo, anche se è sempre incazzato col mondo, è cento volte meglio, forse perchè almeno lui pensa con la sua testa e non con quella del partito. Tra Benigni, Gene Gnocchi e Cornacchione non so chi faccia più pena ormai, e si stupiscono che la gente non voglia più pagare il canone...

Ritratto di giustor

giustor

Dom, 22/07/2012 - 08:34

Generalmente si parla sempre delle stesse cose quando non si ha null'altro da dire!

Enrico II°

Dom, 22/07/2012 - 10:09

Come ricompare, ecco tutti contro Berlusconi. Magistratura, Centri Sociali, Casini, Giuda Fini e i suoi fratelli, alcuni emiri del PDL, i cantanti impegnati e semi-impegnati e i comici che sembrano una razza tutta di sinistra (naturalmente con quello che guadagnano come proletari sostengono la causa. Benigni è in tutt'altro posto che all'inferno, anzi è nel Paradiso Terrestre e trae suggestione, vitalità dall'albero della vita, visto come questa vita è stata benigna e estremamente soddisfacente nei suoi confronti, ma amara nei molti che pensa di difendere. Questi hanno poco da ridere come esodati, come senza lavoro, come quelli che prendono ogni mese un'inezia di stipendio rispetto al cachet di una sera del comico toscano

plaunad

Dom, 22/07/2012 - 10:11

Certo che comincia a rompere le palle sto Benigni così monocorde da non avere altri argomenti.

antonin9421

Dom, 22/07/2012 - 10:43

povero scemo del villaggio: tutti lo tollerano e lo applaudono. Credo, però, siano proprio questi ultimi i più sce..

Giovanmario

Lun, 23/07/2012 - 00:04

Beh.. ci sarà pure una spiegazione.. per il fatto che gli hanno fatto vincere un oscar!!

Giovanmario

Lun, 23/07/2012 - 09:17

Beh.. ci sarà pure una spiegazione.. per aver vinto qualche oscar!!

Giovanmario

Lun, 23/07/2012 - 12:11

Benigni ha vinto, molto tempo fa, un paio di oscar.. sapete spiegarmi a quale condizione?

Giovanmario

Lun, 23/07/2012 - 17:24

Ma c'è ancora in Italia qualcuno che crede che l'oscar gliel'abbiano dato per la sua bravura?

Giovanmario

Mar, 24/07/2012 - 13:08

Non si saprà mai se la sua fama passerà alla storia per essere stato un uomo di sinistra o un uomo dello spettacolo.. visto l'alto gradimento che gode pure nella stampa di destra.. persino Fede lo stimava molto.. mah.. a me fa ridere poco!

Giovanmario

Mar, 24/07/2012 - 17:05

visto l'alto gradimento che gode pure nella stampa di destra.. non ci sarà mai nessuno che ci spiegherà se passerà alla storia per essere stato un uomo di sinistra ceduto allo spettacolo.. o un uomo dello spettacolo ceduto alla sinistra.. mah!

Giovanmario

Mer, 25/07/2012 - 11:13

Insomma.. dopo quattro commenti censurati.. mi sono reso conto che sul mezzo toscano non si possono fare critiche.. su Moody's sì.. sul "comunistaccio" no.. e questo perchè altrimenti si arrabbia d'alema.. e sì.. perchè una volta gli ha detto: ti faccio prendere un oscar se continuerai a parlar male di berlusconi.. lui può farlo.. noi no.. bell'esempio di democrazia all'italiana!

Giovanmario

Mer, 25/07/2012 - 15:57

E' incredibile.. inimmaginabile.. intollerabile: ho inviato cinque commenti uno diverso dall'altro su questo comico toscano e non ne è stato pubblicato nemmeno uno.. cioè si può criticare tutto..Moody's compreso ma Benigni no.. ma chi sarà mai che lo protegge?.. comunque se siete curiosi di conoscere i miei commenti.. telefonatemi