Bignardi getta la spugna e chiude L'aria tira a favore della Merlino

Un dato è sicuro: lo share è stato davvero poco entusiasmante. E così dalle parti di La7 hanno tanta voglia di cambiare aria per schiodarsi da cifre sconfortanti: 3% e 660.000 spettatori di media in nove puntate. Ecco allora che il programma Le Invasioni Barbariche di Daria Bignardi, in onda su La7 il mercoledì, chiuderà oggi. Alcuni siti hanno scritto che si tratta di una chiusura anticipata rispetto alle 12 puntate iniziali che avrebbero dovuto arrivare sino al 1° aprile. L'editore della rete, Urbano Cairo, in serata ha voluto puntualizzare: «Erano previste 10 puntate, come da contratto. Poi potevano essere anche 11, ma il programma ha fatto la sua stagione».

Anche se cambiano gli addendi, il risultato non cambia. Era il caso di fermarsi appena possibile. La stessa conduttrice ha fatto trapelare un po' d'insofferenza, di arrivare in fretta al finale: «Io adesso faccio un programma troppo lungo con tante interviste. Io stessa faccio troppa fatica, sia a prepararmi come vorrei sia a dare tutto quello che vorrei dare».

E ora che la situazione è persino peggiorata rispetto alla media stagionale (da qualche settimana il barometro dello share segna due virgola...) di arrivare al 1° aprile neanche a parlarne. Fine delle Invasioni su La7? Cairo getta acqua sul fuoco: «Il mercoledì è una collocazione complicata, il 3% ci può stare. Per la prossima stagione, abbiamo tutto il tempo per pensarci». Ripensando il format, la Bignardi potrebbe restare uno dei cavalli su cui puntare. Del resto su scelte di questo tipo potrebbe pesare, e molto, l'appartenenza alla potente scuderia di Beppe Caschetto che in pratica feudalizza la rete. Per adesso, restando al piccolo cabotaggio, si cerca di portare a casa un'ultima puntata che galleggi. Per tenerla in piedi tra gli altri, ci sarà ospite il premio Nobel Dario Fo. Resta da capire che occuperà l'ambito spazio di prime time delle Invasioni . La candidata più probabile alla successione - viene data quasi per certa - sembra essere la versione serale de L'aria che tira , il talkshow condotto da Myrta Merlino che spazia tra la società e l'economia (è uno dei format che meglio ha funzionato nella rete per quanto riguarda la fascia mattutina). Ma qualcuno fa anche il nome di Gianluigi Paragone, che un tempo occupava proprio la nicchia del mercoledì e che venne spostato nel 2014 per far spazio alla Bignardi. Fu un invasione barbarica allora. Ma adesso l'invasione pare proprio finita.