Boldi e De Sica, oggi a Milano il primo ciak del loro film

I due attori tornano a lavorare insieme, dopo 13 anni di separazione

Di nuovo insieme dopo 13 anni. Oggi Massimo Boldi e Christian De Sica iniziano a girare il loro primo «cinepanettone» a tredici anni di distanza da Natale a Miami. L'altra sera, alla festa di fine produzione di Mattino 5, Massimo Boldi lo aveva annunciato: «Lunedì si riparte». E ieri sul proprio profilo Facebook lo ha confermato Christian De Sica: «E domani a Milano si ricomincia».

La grande coppia si ritrova. La coppia simbolo del «cinepanettone», quella che per decenni ha monopolizzato gli incassi cinematografici del periodo natalizio e che poi si è improvvisamente divisa lasciando «scoperto» un settore decisivo del mercato. È stato uno choc per l'ambiente e anche per gli spettatori, ormai abituati a ritrovare le loro gag con immancabile puntualità. Dopotutto, De Sica e Boldi si erano «incrociati» per la prima volta sul set nel 1986 nel film Yuppies e da allora erano diventati il simbolo di un cinema disimpegnato, direttamente erede della commedia all'italiana, talvolta troppo volgare ma sempre legato a quell'ironia spicciola e piacevole che ne aveva decretato un successo enorme. Poi la lite. Forse inizio (o forse conseguenza) della crisi di un genere cinematografico che dopo tanti anni iniziava a mostrare i limiti.

Adesso il ritorno in coppia.

E questo nuovo film, che si intitola non a caso Amici come prima, è prodotto da Indiana Production in collaborazione con Medusa che ne è anche il distributore, mentre Christian De Sica curerà la regia. Le riprese saranno a Milano e termineranno alla fine di luglio sempre a Milano. La data di uscita nei cinema non è ancora stata fissata ma è assai probabile che il film arrivi nelle sale a fine novembre oppure a inizio dicembre, nel pieno rispetto delle solite scadenze cinematografiche di fine anno.