Box Office

Comandano i cartoni, come è quasi naturale che sia. Il disneyano Zootropolis ha scalzato il gioiellino Perfetti sconosciuti dalla vetta degli incassi del fine settimana, ma Genovese si consola con più di 11,2 milioni di euro raccolti dal suo strepitoso film. Chi ha deluso è Fabio De Luigi, alla sua prima prova da regista, che con Tiramisù (del quale è anche interprete e sceneggiatore) ha chiuso solo al quarto posto (dietro Deadpool) con un incasso di 1.101.457 euro. Almeno, l'attore comico si consola con il miglior debutto di questo fine settimana, vista come è andata la concorrenza. Il gradevole Lo chiamavano Jeeg Robot, per esempio, altro emblema della ritrovata creatività italiana (un film tutto nostro, su un supereroe borgataro, da far invidia agli americani), si è dovuto accontentare di una immeritata sesta posizione (796.263 euro), precedendo il fallimentare e involontariamente umoristico Gods of Egypt, settimo con 674.886 euro. Tra le pellicole premiate agli Oscar, quella andata meglio è The Danish Girl (statuetta alla Vikander), quinta, mentre Il caso Spotlight, film dell'anno secondo l'Academy, è solo ottavo. Tra gli altri, invece, The Hateful Eight, che ha vinto, grazie al Maestro Morricone, l'Oscar per la colonna sonora è, attualmente, in decima posizione. Bisogna scendere nello scantinato (diciassettesimo) per trovare, invece, una traccia del sopravvalutato Revenant - Il Redivivo, il film che ha consegnato la benedetta statuina a DiCaprio (vincendo anche come regia e fotografia). Magari, i tre Oscar vinti domenica trasformeranno in «redivivi» anche gli incassi della pellicola.