Box Office

Il gioco di parole è servito su un piatto d'argento, come un assist di Messi. Gli Incredibili 2, ha avuto, negli Usa, un debutto, ça va sans dire, incredibile. Mai nessun cartone animato aveva ottenuto, all'esordio, un box office da 180 milioni di dollari (che salgono a 231,5 considerando gli incassi in tutto il mondo). Per capire, il precedente record era di Alla ricerca di Dory con «appena» 135 milioni. Insomma, l'animazione si dimostra, una volta di più, un genere da clonare e pazienza se, in Italia, il film lo vedremo buoni (quasi) ultimi (solo tedeschi e turchi sono in coda a noi), ovvero il 19 settembre quando, è facile scommettere, sarà già disponibile da tempo sui siti pirata, con buona pace di una fetta di entrate. E gli incassi italiani? Buone notizie. Il fine settimana ha registrato segno positivo (+8,3%) rispetto a un anno fa. Molto si deve alla buona performance di Jurassic World: Il regno distrutto che ha già toccato quota 6.922.996 euro. Abbastanza bene i debutti. Seconda posizione per l'inguardabile 211 - Rapina in corso (191.474) con Nicolas Cage che esibisce, in tutto il film, due espressioni: con e senza occhiali da sole. Terzo, invece, il riuscito adolescenziale Ogni giorno (187.283 euro), così come positivo è stato l'esordio del cartone Mary e il fiore della strega, quinto (dietro Solo) con 148.192 euro. La bella biografia sulla poetessa Emily Dickinson, ovvero A Quiet Passion, è settima (68.849 euro), un posto sopra al notevole La stanza delle meraviglie (66.520 euro). Fuori, invece, il pessimo Pitch Perfect 3, solo tredicesimo, anche se si trattava di un'uscita tecnica.