Braccialetti rossi in allarme: "Attenzione ai falsi casting"

Il produttore della fiction: "Sul web circolano centinaia di false offerte per i provini della nuova stagione"

"Voglio mettere in guardia i ragazzi. Fate attenzione, sul web circolano centinaia di false offerte per i provini della nuova stagione di Braccialetti rossi". A lanciare l’allarme dalle pagine di TV Sorrisi e Canzoni nel numero che sarà in edicola domani è il produttore della fiction tv campione di ascolti Carlo Degli Esposti.

Già in passato c’erano stati annunci in cui strutture mascherate da uffici Rai o Palomar (la casa di produzione della fortunata serie tv) offrivano l’opportunità di sostenere dei provini. Ma non erano mai stati così numerosi come oggi. Motivo per cui lo stesso Degli Esposti scende in campo in prima persona. "I provini per la terza stagione di Braccialetti rossi non si faranno prima di maggio o giugno e saremo noi stessi ad annunciarlo sul sito della Palomare sul nuovo sito, che partirà proprio ai primi di maggio", spiega invitando tutti gli adolescenti che seguono la serie tivu (i dati Auditel dicono che sono quasi 3 milioni) a "non fidarsi di nessun altro".

La seconda stagione di Braccialetti rossi si è chiusa domenica 15 marzo con ascolti record: 6,5 milioni di affezionatissimi telespettatori hanno seguito le avventure di Leo e Cris e tutti gli altri braccialetti. A fine giugno partiranno le riprese del terzo attesissimo capitolo. Nei provini ufficiali si cercheranno ragazzi per nuovi ruoli e comparse, ma è ancora presto per fornire un identikit preciso. "Siamo ancora in fase di scrittura - dice Degli Esposti a TV Sorrisi e Canzoni - ma appena avremo le idee chiare lo comunicheremo sui nostri siti".