Buddy Guy: un gigante

È il re del blues, uno da cui ha imparato persino Jimi Hendrix, uno che dalla sua chitarra elettrica (ma anche dall'acustica, in duo con l'armonica di Junior Wells) ha tirato fuori cose incredibili. Buddy Guy torna a 81 anni con un nuovo album e l'anima (nera del blues torna a risplendere nel suo fulgore. Il blues è vivo e vegeto, come si intitola l'album e come testimoniano i brani, cui collaborano Mick Jagger (che canta nell'accesa You Did the Crime), Keith Richards e Jeff Beck (entrambi nell'alcoolica Cognac) e James Bay nella souleggiante Blues No More. Buddy Guy è si dimostra ancora una volta un grande nello sposare gli stilemi classici con l'attualità rilanciando il blues e i suoi derivati più sinceri nel futuro.