La bufala del reddito di cittadinanza. ​Porro zittisce il grillino Bonafede

Scontro in diretta tra Nicola Porro e Alfonso Bonafede sul reddito di cittadinanza proposto dal Movimento Cinque Stelle

Alfonso Bonafede parla di reddito di cittadinanza. E Nicola Porro lo mette di fronte alle mancanze della proposta dei grillini. Con poche semplici domande. (guarda il video)

Due sere fa il vicedirettore del Giornale e il deputato del M5S erano ospiti di Corrado Formigli a PiazzaPulita su La7. Bonafede spiegava il disegno di legge scritto dai Cinque Stelle, che prevede un assegno pagato dallo Stato per chi non arriva a quella che viene individuata come soglia di povertà (780 euro). Tutto molto bello (coperture economiche a parte). Il fatto è che la proposta prevede anche che lo Stato metta a disposizione di ogni disoccupato tre proposte di lavoro (di cui almeno una dovrebbe essere accettata, pena la decadenza del diritto al reddito minimo statale). E qui casca l'asino.

I diretta Porro interviene per chiedere "come fa lo Stato a trovare tre proposte per ogni cittadino" disoccupato. "Lo Stato tre volte i lavori come li dà? Bonafede, ma dove vive? - dice il conduttore di Matrix - Dove le trova tre offerte di lavoro a due milioni di ragazzi dai 16 ai 24 anni? Gli fa fare a tutti i parlamentari del Movimento Cinque Stelle?".

Il parlamentare grillino prova a rispondere: "Porro mi conferma che le agenzie di collocamento in Italia non funzionano e i giovani sono costretti a rivolgersi alle agenzie interinali che li chiamano per due giorni di lavoro da centralinista?". "E la colpa della mancanza di lavoro è degli uffici di collocamento?", ribatte Porro. "No - replica Bonafede - uno dei problemi è difficoltà nel far incontrare domanda e offerta. Noi riteniamo che introducendo una liquidità di 780 euro a persone e cittadini italiani e consentendo di pensare a ipotesi di investimento i posti di lavoro, l'economia inizia a girare e vengono creati posti di lavoro".

"Lei sa benissimo che con i soldi restituiti dai nostri stpendi sono state create 5mila piccole e medie imprese che hanno dato lavoro a 10mila persone". "Sei milioni di offerte di lavoro deve trovare...". "Le facco una domanda - conclude Porro -: dove trova sei milioni di domande di lavoro? Mi risponda, sennò lei prende in giro dei ragazzi che non trovano il posto di lavoro". Il dibattito poi si scalda, con Bonafede ad accusare il conduttore di Matrix di essersi scaldato. Ma quando si parla di disoccupazione e reddito di cittadinanza bisogna essere chiari. Non vendere specchietti per le allodole.

Commenti
Ritratto di bracco

bracco

Mer, 14/06/2017 - 20:09

Grillini...cialtroni ad oltranza !!!

giosafat

Mer, 14/06/2017 - 20:55

Non sanno nemmeno di esistere....e vogliono governare. Patetici.

dakia

Mer, 14/06/2017 - 23:52

E' tanto pè cantà...diceva petrolini!

peter46

Mer, 14/06/2017 - 23:59

Cartaldo...'guardi' che tanti 'guardavamo' 'Di Martedì'...e qualcuno ha bloccato i 'tanti dei tanti' che volevano 'contattare' Padre Gabriele Amorth e non per il Bonafede certamente...per il bene che volevano a Porro:perchè 'appariva' tale da aver bisogno proprio dei suoi 'servigi' per 'interminabili secondi'.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 15/06/2017 - 01:37

Neppure far di conto sanno fare.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 15/06/2017 - 06:16

Ma i soldi li levano a quelli destinati ai clandestini, o aumentano a dismisura il debito pubblico, o ancora alzano le tasse, o infine falliscono miseramente?

peter46

Gio, 15/06/2017 - 11:58

Leonida55...camomilla a quell'ora o almeno "quelle" naturali con mano ritmata "in alto ed in basso"...non mentali.