Caduta libera, imbarazzo in studio: "Chi soffre di scopofobia ha paura di essere?"

Momenti di puro imbarazzo nello studio di Gerry Scotti, la concorrente si è trovata davanti a una domanda scivolosa

Si sa che nei programmi televisivi possono capitare spiacevoli gaffe o cadute di stile. E anche questa volta è andata così. Per quale programma? Per Caduta Libera di Gerry Scotti. Nell'ultima puntata, infatti, ci sono stati momenti di puro imbarazzo.

La concorrente - inaspettatamente - si è ritrovata davanti a una domanda che l'ha messa in difficoltà. Il quesito recitava così: "Chi soffre di scopofobia ha paura di essere...". Nel monitor c'erano già due lettere: la terzultima, una "a" e l'ultima, una "o". Cadere nell'inganno - soprattutto se non si conosce questa fobia - sarebbe stato molto facile. Ma la concorrente - imbarazzo a parte non ha ceduto. E con nervi saldi, ha dato la risposta corretta: essere "guardato".

Commenti

rokko

Mer, 17/10/2018 - 22:59

E quindi la notizia quale sarebbe?

Ritratto di mailaico

mailaico

Gio, 18/10/2018 - 10:43

come asia argento !?

titina

Gio, 18/10/2018 - 13:22

Sarà una patologia rara: moltissimi, anzi moltissime vogliono essere guardate e si mettono quasi nude su fessbook, quindi hanno la paura di non essere guardate.

Tranvato

Gio, 18/10/2018 - 13:41

E mica tutti hanno fatto gli studi classici!Per esempio, quando uno fa della microscopia, cosa ha di veramente piccolo? E cosa hanno in comune il periscopio e il perizoma?

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Gio, 18/10/2018 - 13:51

E allora si può parlare di scopomania!

Antonio43

Gio, 18/10/2018 - 15:18

Anche trombato andava bene, nel senso che è una fobia molto diffusa tra i politici.