New York, Capodanno rovinato: Mariah Carey abbandona il palco

La star non aveva fatto le prove del concerto e non sapeva quindi che avrebbe dovuto cantare una canzone in playback

Mariah Carey era la protagonista del concerto di fine anno a Times Square, New York, quando ha deciso di abbandonare il palco un quarto d'ora prima della mezzanotte.

Davanti a decine di milioni di telespettatori in diretta su Abc e a migliaia di persone in piazza, la cantante ha deciso di interrompere la sua perfomance. Come riporta Dagospia, il motivo è che, non avendo fatto le prove, non sapeva che la canzone sarebbe partita in playback. Mariah Carey, già dall'inizio del concerto, sembrava non essere a suo agio sul palco e, avendo deciso di togliere gli auricolari, non riusciva a sentire la musica né la propria voce: "Non abbiamo fatto il sound check per questa canzone…ci mancano un po' di strofe vocali, le cose vanno così. Sto cercando di fare la brava, lascerò che sia il pubblico a cantare".

A un certo punto sembra arrendersi, e dice a uno dei ballerini: "Giusto per farci una risata, sollevami", e lui prende in modo maldestro la sua gamba mentre la cantante emetteva qualche nota. E ancora: "Volevo una vacanza pure io, non posso andare in vacanza pure io?", ha detto mentre la canzone ancora suonava in sottofondo. Mentre il secondo pezzo finiva, ha detto: "Fate entrare le piume, qui la situazione non può peggiorare", e a quel punto ha lasciato il palco, con un quarto d'ora d'anticipo rispetto alla mezzanotte.

Tornata nel suo camerino, la star ha scritto su Instagram: "Shit happens", augurando poi un buon 2017 a tutti.

Shit happens. Have a happy and healthy new year everybody! Here's to making more headlines in 2017

Un video pubblicato da Mariah Carey (@mariahcarey) in data:

Commenti
Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 02/01/2017 - 09:45

Le solite cose di quelli che si sentono grandi.