Cara Delevingne, foto nuda per beneficenza

L’attrice e modella Cara Delevingne ha posato senza veli nella campagna animalista promossa dall’organizzazione no profit Not a Trophy di cui è ambasciatrice

Cara Delevingne si spoglia ma questa volta per beneficienza: la modella inglese ha posato nuda e ha pubblicato le foto senza veli sul suo profilo Instagram.

Gli scatti sono stati realizzati pochi giorni fa nell'ambito dell’ultima campagna promossa dall’organizzazione no profit “Not a Trophy”, di cui Cara Delevingne è ambasciatrice; l’associazione si batte da sempre contro la caccia e la pesca delle specie animali a rischio di estinzione. Per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema, sul corpo nudo di Cara Delevingne sono state quindi proiettate le immagini di diversi animali nel loro habitat, tra cui un ghepardo, un elefante e un gorilla.

La modella, che prossimamente vedremo al cinema nel film “Suicide Squad”, ha condiviso le foto sul suo profilo Instagram, scrivendo: “Sono così orgogliosa di essere ambasciatrice dell’organizzazione per sensibilizzare sulle pratiche di bracconaggio delle specie in via di estinzione”. Il post in questione, pubblicato alla vigilia della Giornata mondiale dell’ambiente, ha registrato più di 830mila Like e oltre 2600 commenti da parte dei followers di Cara Delevingne. Arno Elias, il fotografo della campagna animalista, ha così commentato: “Cara è la personificazione ideale di “I'm not a Trophy”. È una donna che vive secondo le proprie regole. Il suo entusiasmo e la sua vivacità hanno contribuito ampliamente a mettere in evidenza la nostra organizzazione che protegge la fauna selvaggia”.

Non è la prima volta che Cara Delevingne s’impegna a favore degli animali. L’anno scorso la giovane ha messo all’asta il suo costoso orologio Tag Heuer con l’obiettivo di raccogliere fondi per la Wildlife Conservation Research Unit, l’unita di ricerca per la conservazione della fauna selvatica che si era battuta contro l’uccisione del leone Cecil.

@imnotatrophy

Una foto pubblicata da Cara Delevingne (@caradelevingne) in data: