Carlo Conti: "Frizzi? È un strazio che ho dentro"

A lui è spettato il compito di sostituire proprio Frizzi al timone de l'Eredità. Conti adesso racconta tutto il suo dolore

Sono passate due settimane dalla morte di Fabrizio Frizzi. Il mondo dello spettacolo è ancora sotto choc e di fatto gli amici del conduttore provano a riprender la vita di sempre senza quel sorriso "gentile" che accompagnava Frizzi. E ad aver vissuto un grande momento di dolore e di sconforto è stato Carlo Conti, da sempre legatissimo a Frizzi. A lui è spettato il compito di sostituire proprio Frizzi al timone de l'Eredità.

In un'intervista a Chi, Conti parla di quel suo triste ritorno in studio subito dopo la morte di "Fabrizio": "Quando un dolore è così forte non puoi fare proclami, è un strazio che hai dentro fortissimo e ti toglie le parole. Non riesco a commentare una cosa che mi tocca così da vicino, preferisco il silenzio per cercare di metabolizzarlo. Andare in onda è stato triste: ho messo il 'pilota automatico', ma è stato difficile andare avanti perché eravamo veramente legati. Mi chiamava “fratellone” e questo dice tutto…". Di fatto il conduttore che si prepara a dare il via alla nuova edizione de "La Corrida", continua a ricordare con affetto "il fratellone Fabrizio": "L’affetto che ha ricevuto è la dimostrazione che il buonismo lascia il tempo che trova, conta ciò che il pubblico ha visto ed è quello che il pubblico ama. Fabrizio ha seminato amoree ci ha fatto capire che essere normali non è mai un difetto".

Commenti
Ritratto di ateius

ateius

Mer, 11/04/2018 - 17:56

con tutto il rispetto ma sarà dura per gli italiani tutti riprendere la Vita di sempre, dopo questa mancanza. era "quasi" uno di famiglia e il suo vuoto sarà incolmabile. sarebbe meglio il SILENZIO.. come dice Conti, evitare ogni commento.. come suggerisce Conti. ma poi Conti commenta.. e e riviviamo lo strazio. che ci "toglie ogni parola".. come ci dice Conti.

Ritratto di scepen

scepen

Mer, 11/04/2018 - 18:40

capito, ma ora basta !!!