Caso Hunziker, l'avvocato Bongiorno: "Surreale che sia imputata"

Prosegue la battaglia legale tra Michelle Hunziker e l'imprenditore Rodolfo Mirri. La conduttrice è stata denunciata per diffamazione per una dichiarazione che la showgirl rilasciò in un servizio di ‘Striscia la Notizia' nel 2010 su Mirri. Ora arriva la risposta dell'avvocato

Prosegue la battaglia legale tra Michelle Hunziker e l'imprenditore Rodolfo Mirri. La conduttrice è stata denunciata per diffamazione per una dichiarazione che la showgirl rilasciò in un servizio di ‘Striscia la Notizia' nel 2010 su Mirri, suo ex agente: "Ero ad inizio carriera, ancora minorenne. Rody Mirri mi propose di lavorare per lui. Voleva che andassi a letto con lui, ma io non ho mai ceduto. Mi diceva: se vuoi continuare a lavorare con me, devi venire a letto con me, ti farò diventare famosissima. Insomma, era un vero a proprio ricatto". Dopo queste parole Mirri decise di querelare la Hunziker.

In attesa del processo, che inizierà il 22 luglio, arriva la prima risposta di Michelle Hunziker con il suo avvocato Giulia Bongiorno: "Michelle ha denunciato con la sua forza e autenticità i ricatti di cui sono vittime molte giovani donne che entrano nel mondo dello spettacolo. È surreale che per questo si finisca sul banco degli imputati. Crediamo nella giustizia e non smetteremo mai di credere che il primo nostro dovere è non avere paura di denunciare".