Cerca di baciare un serpente velenoso, finisce in ospedale

Cerca di baciare un serpente, si ritrova in ospedale: la storia di un giovane ragazzo negli Stati Uniti, morso sulle labbra da un velenoso mocassino d'acqua.

Mocassino d'acqua

Un incontro ravvicinato con un serpente velenoso lo costringe a un lungo recupero in ospedale. Accade a un giovane statunitense, morso sulle labbra da un pericoloso esemplare nel tentativo di baciarlo. Nonostante le condizioni inizialmente preoccupanti, sembra che il ragazzo abbia ottime chances di rimettersi completamente.

La vicenda sarebbe accaduta la scorsa settimana, come confermano le autorità di Hillsborough County, in Florida. Austin Hatfield, un giovane di 18 anni, avrebbe catturato un serpente velenoso, per poi accudirlo nell'abitazione della fidanzata. Secondo ricostruzioni al momento non ufficiali, il ragazzo sarebbe stato morso sulle labbra nel tentativo di baciare l'animale strisciante. Immediatamente trasportato in ospedale, sembra essere ora fuori pericolo, nonostante una convalescenza che si prospetta mediamente lunga.

Stando alle ricostruzioni, il diciottenne avrebbe catturato un mocassino acquatico - una specie conosciuta anche come "bocca di cotone", per le mucose orali bianche - da un vicino corso d'acqua. Il serpente, diffuso in alcune zone degli Stati Uniti, è molto conosciuto poiché vive nelle risaie e in fiumi di ridotta profondità, mordendo con una certa frequenza ignari agricoltori. Il morso, seppur non letale, è estremamente doloroso e può portare a un rapido decadimento dei tessuti coinvolti. Raccolto l'animale, il giovane l'avrebbe inserito all'interno di una federa per cuscini per poi trasportarlo a casa della fidanzata. Stando alle rivelazioni di alcuni amici, il diciottenne avrebbe estratto il serpente dal contenitore per baciarlo scherzosamente, quando è stato morso sulle labbra. L'edema si è esteso in brevissimo tempo, gonfiando gran parte del volto. La polizia locale, in collaborazione con la Florida Fish and Wildlife Conservation Commission, starebbe investigando sul caso perché il possesso di questa specie animale è vietato in assenza di appositi permessi.