Charlotte Casiraghi rompe con Gad Elmaleh: nuovo amore italiano

Secondo Voici, Charlotte Casiraghi avrebbe rotto la relazione con Gad Elmaleh ma avrebbe un nuovo amore, il regista italiano Lamberto Sanfelice

Per un amore che finisce, un altro che comincia. Sembrerebbe questo il riassunto dell'ultimo periodo della vita sentimentale di Charlotte Casiraghi. Le riviste di gossip, nelle settimane appena trascorse, avevano dato per sicura una crisi con il compagno Gad Elmaleh, attore e regista francese di origini marocchine. Oggi invece la bomba arriva dal settimanale transalpino Voici, che non solo già parla di rottura ufficiale tra i due ma attribuisce anche alla figlia della principessa Carolina di Monaco un nuovo amore. E si tratterebbe di un italiano: parliamo di Lamberto Sanfelice, quarantenne regista che ha presentato il suo primo film "Cloro" all'ultima edizione di Sundance Film Festival. Proprio qui sarebbe scoccata la scintilla tra Charlotte e Lamberto: si sarebbero visti prima al Festival di Berlino e poi alla rassegna cinematografica di Robert Redford organizzata nello Utah. Avrebbero iniziato a frequentarsi, si sono piaciuti e hanno cominciato a sentirsi e a vedersi molto spesso. Undici meno di Lamberto, Charlotte sarebbe già molto affezionata al regista: con lui starebbe cercando di superare la rottura con Gad, con cui ha avuto un bambino, Raphael, nato nel 17 dicembre 2013.

D'altronde questo è un periodo di cambiamenti per la figlia di Carolina, che ha recentemente preso casa da sola a Parigi: «Lasciamo spazio al rischio, alla passione, al segreto, all'incerto, all'incontro e a tutto quello che apre la strada a nuove opportunità e possibilità di vita», aveva detto a Madame Figaro commentando il suo trasferimento. La nuova possibilità di vita parla italiano, com'era peraltro successo già a sua mamma che si era innamorata di Stefano Casiraghi: dal loro amore era nata lei, la bellissima Charlotte. Ora la storia si ripete, o almeno così pare.

Commenti
Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 30/10/2015 - 23:32

«Lasciamo spazio al rischio, alla passione, al segreto, all'incerto, all'incontro e a tutto quello che apre la strada a nuove opportunità e possibilità di vita» - Quanto la manderei volentieri a lavorare in fabbrica, otto ore in piedi a imbustare polli e frattaglie o a bullonare. Gente schifosamente viziata e parassita.