Che classe questi ABC

Di solito quando si parla degli ABC si pensa a un pop ad alta qualità, da classifica. E da ballare. E certo che la produzione di quella volpe di Trevor Horn è davvero sfavillante. Così facendo si sottovaluta però l'eleganza di una musica che ha resistito al tempo più di ogni altra pop-band degli anni Ottanta. La ristampa di The Lexicon of Love (1982) fa il paio con l'uscita del secondo (altrettanto valido) capitolo di questo disco. Bella la scaletta: Tears Are Not Enough, All of My Heart e - naturalmente - la strepitosa The Look of Love con Martyn Fry che con intrigante aplomb (il videoclip è ancora oggi preso a modello per lo stile e la scenografia pastello) fa vedere di che pasta è fatta la sua voce. Da rivalutare.