Chi è

Nato a Düsseldorf nel 1945, per dedicarsi al cinema Wim Wenders (nella foto) abbandona a vent’anni gli studi di medicina che aveva iniziato per seguire le orme del padre. Fra il 1970 e il 1972 gira i suoi primi lungometraggi, «Estate in città», «La paura del portiere prima del calcio di rigore» e «La lettera scarlatta» e nel 1975, con «Nel corso del tempo» ottiene i primi riconoscimenti internazionali. La consacrazione arriva sette anni più tardi alla mostra di Venezia, dove vince il leone d’oro per «Lo stato delle cose». Nel 1985 e nel 1987 conquista Cannes con «Paris, Texas» e «Il cielo sopra Berlino». Nel 1991 gira «Fino alla fine del mondo», nel 1995 collabora con Michelangelo Antonioni in «Al di là delle nuvole». Molti dei suoi film, compreso il documentario «Buena Vista Social Club», sono stati realizzati senza sceneggiatura.

Video che ti potrebbero interessare di Spettacoli