Chi è

Anita Rachvelishvili è nata in Georgia 25 anni fa. È un mezzosoprano che ha studiato a Tbilisi prima di diventare nel 2007 un’allieva dell’Accademia della Scala dove è stata scoperta dal maestro Daniel Barenboim e dal sovrintendente Stéphane Lissner. Come spesso accade ai giovani delle ex repubbliche sovietiche, la loro adolescenza e il percorso di studi è gravemente minacciato dalla scarsità di strutture didattiche e di denaro. Infatti i genitori della Rachvelishvili sono una ballerina e un compositore che hanno dovuto cambiare mestiere per garantire alla famiglia quantomeno le possibilità di sopravvivere (sono diventati capocantiere e parrucchiera). Arriva al debutto nella prima della Scala del 7 dicembre avendo collezionato soltanto due opere, entrambe alla Scala, in una delle quali era un cherubino nelle «Nozze di Figaro». Ma di lei il direttore Daniel Barenboim dice semplicemente che è «un fenomeno». Il suo fidanzato è un tenore, Riccardo Massi. I due si sono conosciuti durante i corsi all’Accademia della Scala e lui sta preparando il ruolo di Don José come riserva. Lei dice: «Ho imparato a distinguere il necessario dal superfluo»