CINEMA/1 «Il totem del lupo» I 70 anni di Annaud con un altro kolossal

Il regista francese Jean-Jacques Annaud festeggia i suoi 70 anni, il 1° ottobre, brindando alla sua ultima fatica, l'ennesimo kolossal, «Il totem del lupo», adattamento cinematografico in 3D dell'omonimo bestseller cinese di Jiang Rong. La storia è quella di uno studente cinese che durante la rivoluzione culturale, nel 1960, si reca nella Mongolia interna per una ricerca sulla vita delle popolazioni nomadi. Il budget del film, che è girato in Mongolia, con cast e troupe in gran parte locali, è di circa 30 milioni, l'80% dei quali finanziato da cinesi. «È un'avventura incredibilmente gratificate», ha detto il regista che ha firmato pellicole come «La guerra del fuoco» (1981), «Il nome della rosa» (1986), «L'orso» (1988), «Sette anni in Tibet» (1997) e «Il principe del deserto» (2011).