Claudia Galanti: "Vado all'Isola dei Famosi per soldi"

Claudia Galanti non usa giri di parole: "Ecco perché vado all'Isola dei Famosi". Poi il racconto (doloroso) del suo passato

Claudia Galanti non usa giri di parole. "Perché torno all'Isola dei Famosi? Perché ne ho bisogno. Lo faccio perché non ho più le spalle coperte. Lo faccio perché è necessario. Lo faccio per i miei figli. Insomma, lo faccio per soldi". In un'intervisa in esclusiva al settimanale Chi, in edicola da mercoledì 2 marzo, la Galanti spiega tutto: "All'inizio quando mi è arrivata la proposta, il mio è stato un no". E ancora: "Poi sono tornata a casa e ho ripensato ai miei ultimi mesi. Mesi vissuti in guerra, con il coltello tra i denti. Piangevo tutte le sere prima di andare a letto, prima di addormentare i miei figli. Poi è arrivata la riflessione, ho guardato in faccia la mia nuova realtà che non è fatta di ricchezza, ma di sopravvivenza e ho capito che l'Isola era un'opportunità. E poi in Italia la tv è stata il mio lavoro. Io devo dare da mangiare ai miei figli e provare a garantire loro i migliori studi, le migliori scuole. Con o senza l'aiuto del loro padre (il finanziere Arnaud Mimran, sotto inchiesta in Francia per vari reati)".

Per Claudia l’Isola rappresenta una svolta: "Dopo la morte di Indila speravo nella risalita. Ma Arnaud è stato arrestato e io sono finita in clinica. Poi ho messo i miei due figli Liam e Tal al centro del mondo. E se il mondo bussa alla mia porta offrendomi l'opportunità di guadagnare qualche soldo per la mia famiglia non mi tiro indietro e mi tuffo in questa nuova avventura". Infine: "Nella mia vita sono passata dalla ricchezza assoluta a fasi di miseria assurda. Ho dovuto sopravvivere e non è stato facile. Tutti pensano che la mia vita sia stata sempre rose e fiori, ma pochi sanno che ho iniziato lavorando in fabbrica a Miami: riparavo telefonini americani guasti che poi venivano mandati in Sudamerica. Mettetemi alla prova: datemi un cellulare rotto e vedrete!".