Colin Farrell: "Per The Lobster sono ingrassato 18 chili"

L'attore: "Mangiavo anche due cheeseburger a colazione"

"Mettevo il gelato nel forno a microonde perché si sciogliesse per bene e lo bevevo. Due cheeseburger, patatine fritte e Coca Cola e due fette di torta al cioccolato, consumati alle 10 del mattino, non sono esattamente un divertimento. E io adoro i cheeseburger". Il tutto per un film.

È la confessione di Colin Farrell, che ha dovuto metter su 18 chili in appena otto settimane per interpretare il protagonista di "The Lobster", primo film in lingua inglese del regista greco Yorgos Lanthimos, presentato a Cannes. Il film racconta di un futuro distopico nel quale avere un'anima gemella è un obbligo prescritto dalla società: chi è single e si rifiuta di trovarsi un partner verrà trasformato in un animale.

Per poter entrare nella parte, così, l'attore ha dovuto seguire una dieta a base di "pizza, cheese­burger e Haagen-Dazs", ha detto all'Hollywood Reporter. Fortunatamente, finite le riprese Farrell è riuscito a tornare presto in forma smagliante e a sfilare sul red carpet di Cannes sfoggiando il suo solito fascino.