"Concedersi a un uomo per lavoro? Basta dire di no". Lory Del Santo e quell’aneddoto su Sergio Leone

Anche Lory Del Santo dice la sua in merito alla violenza sulle donne e la ricordando un aneddoto su Sergio Leone

In tema di violenza sulle donne e in epoca Metoo, sono molte le personalità del mondo dello spettacolo che discutono (con il senno di poi) sull’argomento. E lo fa anche Lory Del Santo. L’ex gieffina, che è stata al centro delle polemiche dopo la morte del figlio, intervenuta a “La Confessione” di Peter Gomez su Canale 5, è tornata a parlare di un argomento a lei molto caro.

“Se io ho subito molestie durante la mia carriera? Certo”, ammette Lory del Santo. “Ci sono state persone che mi hanno fatto intendere che avrebbero voluto stare con me. Ma non mi hanno offerto nulla in cambio. Secondo loro dovevo essere onorata. L’importante è dire no.” E poi ricorda un aneddoto su Sergio Leone. “Sono stari molti i registi e i produttori che mi hanno fatto avances. Anche Sergio Leone. Lui ad esempio mi disse che voleva farmi recitare in un film, ma alla fine sono rimasta a bocca asciutta. Non mi aveva promesso nulla, e quindi cosa potevo mai fare? Andare con uno di loro solo per recitare? Quindi ho detto no e lo farei ancora oggi, non mi pento di niente” conclude. Tra i suoi grandi flirt, ci sono stati Eric Clapton, Gianni Agnelli e persino Donald Trump.