Il concerto torinese degli U2 messo a rischio dal furto di un pc

Denunciato un addetto alla sicurezza: era riuscito a trafugare il computer con le coreografie delle luci

Ansa

Momenti di ansia per i fan degli U2. Il concerto di questa sera a Torino della band inglese stava per essere cancellato a causa di un furto, ma il tutto si è risolto per il meglio.

Bono Vox e il resto della band, ieri sera, dopo le prove al PalaAlpitour hanno lasciato la struttura, mentre uno tecnici del suono ha dimenticato un portatile sotto a un asciugamano, sopra una cassa.

Nulla di grave per una band di fama mondiale, penserete; basterà ricomprarne un altro. Purtroppo però, il portatile era l'unico su cui era stata caricata l'intera scaletta delle proiezioni, indispiensabili per la buona riuscita dello show; senza, infatti, sarebbe stato impossibile offrire al pubblico lo spettacolo che ci si sarebbe aspettati.

Ad aggravare la situazione, il fatto che nessuno si è accorto dell'assenza del portatile tra la strumentazione della band fino all'ora di pranzo. Quasi impossibile ritorvarlo in così poco tempo o ricostruire la scaletta delle coreografie luminose su un altro pc.

Grazie ad una app installata nel portatile però, è stato possibile rintracciarlo con facilità e le coordinate del luogo in cui veniva segnalata la presenza del pc sono state subito comunicate alle forze dell'ordine che si sono messe all'opera.

Ad aprire la porta alle autorità, alla periferia di Torino, un giovane di 21 anni, assunto al PalaAlpitour come sostituto di un addetto alla vigilanza. Il ragazzo la sera prima aveva trovato il pc e se lo portato a casa. Dopo averlo restituito è stato denunciato per furto aggravato.

Commenti

Maver

Ven, 04/09/2015 - 22:26

Benvenuti i Italia.