Concerto Vasco Rossi, su Twitter la protesta contro Bonolis

Il concerto di Vasco Rossi al Modena Park è un vero e proprio evento kolossal. E chi lo segue su Rai Uno ha contestato il commento di Bonolis

Il concerto di Vasco Rossi al Modena Park è un vero e proprio evento kolossal. Quattro ore di musica che riprendono le note di tutta la carriera del "Blasco". Un evento, quello di Modena, trasmesso anche in diretta su Rai Uno. A commentare la serata c'è la voce fuori campo di Paolo Bonolis. Ma a quanto pare i telespettatori e soprattutto i fan di Vasco non hanno gradito troppo le icnursioni della voce del conduttore che a loro dire ha interrotto l'esibizione di Vasco. Di fatto durante i primi 30 minuti del cocerto i collegamenti con il conduttore sono stati due. Il conduttore, posizionato vicino al palco ha commentato finora i pezzi di Vasco. Ma sui social si è scatenata una vera e propria protesta. Su Twitter infatti è arrivata una valanga di commenti che puntano il dito contro Bonolis che lascerebbe poco spazio alla voce di Vasco: "Ahahah oddio, in pratica dopo ogni canzone c'è il commento di Bonolis mentre fuori Vasco continua a cantare, ma che cazzata è? #modenapark", "Cioè la diretta su RAI 1 sarebbe che Vasco fuori canta e a noi tocca INVECE sentire Bonolis che commenta e racconta ", sono solo alcuni dei commenti che in questi minuti arrivano su Twitter. Infine qualcuno è ancora più diretto: "Che senso ha trasmettere il concerto di #Vasco al #ModenaPark se devo guardare #Bonolis che parla di #Vasco? Ah, sì: ROSICARE".

Commenti

un_infiltrato

Dom, 02/07/2017 - 10:11

Bonolis non mi è simpatico. Ma, mi domando, chi altri meglio o peggio di lui, per commentare il NULLA. Devo anche aggiungere che la presenza di duecentotrentamila idioti - per giunta paganti - su 66 milioni, è una percentuale che si giustifica ampiamente in termini fisiologici.

Giacinto49

Dom, 02/07/2017 - 17:00

A domanda su come mai si fosse parlato anche di Andrea Braido ma non si fosse visto, mio figlio, evidentemente più scafato di me, rispondeva che è per via del Blu Ray (in uscita)impedendo quindi una soddisfacente registrazione a chi avesse voluto farla. Non parliamo della goliardata del topless chiaramente organizzata. Speriamo che la moda, in Rai, continui anche per giustificare l'esoso canone ed il suo vergognoso utilizzo.