La confessione di Keith Richards: "Mi faccio una canna ogni mattina"

Mezzo secolo di carriera non ha cambiato di molto le abitudini del chitarrista dei Rolling Stones

Mick Jagger e Keith Richards dei Rolling Stones festeggiano mezzo secolo di carriera

Settantadue anni e una vita parecchio stressante alle spalle, trascorsa calcando i palchi di tutto il mondo, in un crescendo di popolarità che a portato lui e la sua band a diventare uno dei gruppi più importanti della storia del rock.

Keith Richards non è di certo uno che si è mai fatto mancare nulla, ma ormai - diciamolo - anziano, verrebbe da pensare che abbia abbandonato per strada qualcuno dei suoi vizietti. Un'idea che il chitarrista dei Rolling Stones continua a smentire allegramente, un'intervista dopo l'altra.

Stavolta ci ha pensato il magazine musicale Mojo a tirargli fuori una confessione sulle sue abitudini. In un'intervista, Keith ha ammesso che - in questo l'età non lo ha cambiato per nulla - continua a fumare marijuana ogni giorno. Una canna "rigorosamente californiana" ogni mattina presto.

Mentre i fan di tutto il mondo attendono metà settembre, quando il prossimo disco dei Rolling Stones sarà dato alle stampe, lui discetta di cannabinoidi e droghe leggere, dicendo di guardare con un certo piacere a quegli Stati americani che si stanno muovendo, come il Colorado, verso la legalizzazione della cannabis per uso ricreazionale.

"Non so se a lungo andare sia una cosa buona", ammette il chitarrista. Ma di certo più di tanto non può dispiacergli. Non è certo una novità di oggi che alcol e droghe, non solo leggere, abbiano costituito per anni una parte interessante della dieta di Richards.

Commenti

vince50

Mar, 28/07/2015 - 13:39

Non è un fenomeno che mi appartiene,ne quanto e possa creare problemi.Però "probabilmente" come tante altre cose se non se fa uso eccessivo "forse" non crea problemi.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 28/07/2015 - 14:05

Volete liberalizzare la droga? Va bene, ma chiunque provochi un qualsiasi problema, per l'uso della stessa, va in galera minimo 25anni.

Noidi

Mar, 28/07/2015 - 17:30

@gzorzi: Pienamente d'accordo con Lei. Però le stesse pene sono da applicare anche a chi guida ubriaco. Lei è d'accordo?

Imbry

Mar, 28/07/2015 - 17:37

Embhè? Che c'è di male? Ogni sera dopo cena anche io mi accendo una super "jolla" d'erba e stravaccato sul divano mi rilasso che è una bellezza!!! Sicuramente meglio una cannetta al giorno che un pacchetto di sigarette! gzorzi: magari in galera mettiamoci (e facciamoceli restare!!) chi uccide, stupra o violenta, che ne pensa? ;-)

Kerenkeren

Mar, 28/07/2015 - 18:05

Per gentilezza non dico dove gli metterei la canna ogni giorno.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mar, 28/07/2015 - 18:45

Chi non si ubriaca e chi non si sballa, può essere d'accordo con Noidi Mar, 28/07/2015 - 17:30. Prima o poi passerà il reato di omicidio stradale ed i primi ad essere colpiti saranno drogati ed ubriachi che provocano incidenti. Tornando al Rolling, non mi pare un buon esempio. Sekhmet.

tzilighelta

Mar, 28/07/2015 - 19:29

Grande Keith Richards, di sicuro si è divertito più di quel boccalone di gzorzi, in galera 25 anni ci metterei a te per le minchiate che scrivi! Pensa a tutti gli ubriaconi che ti circondano e poi raglia, somaro!

ziobeppe1951

Mar, 28/07/2015 - 21:31

Al governo la fumano tutti i giorni

DeZena

Mer, 29/07/2015 - 09:20

ha una faccia più fresca della mia che mi sveglio tutte le mattine alle sei ah ah