Il contadino cerca moglie ma non trova ascolti

Uno si chiede: ma perché Fox Life, un canale con belle serie e bei programmi di cucina, si ostina a puntare su un reality così assurdo come Il contadino cerca moglie?. L'anno scorso, al debutto, almeno aveva in conduzione Simona Ventura, che tirava un po' su tutta la baracca oltre che se stessa, in crisi dopo aver lasciato Sky. In questa seconda stagione a condurre è la giovane e fresca Ilenia Lazzarin, ma il problema non è questo. Il fatto è che già la filosofia di fondo del docu-reality è senza senso: ma chi mai farebbe carte false per andare in sposa o in sposo (anche sposo con sposo) con un contadino? Nulla ovviamente contro i gloriosi agricoltori che per fortuna fanno ancora la fatica di coltivare la terra, ma le storie sono oltre il limite del credibile. Certo, tutti i reality sono scripted, come dicono gli analisti televisivi, ma qui tutto sa di pura fantasia. Quando mai una ragazza tutta sofisticata, con le tette al vento, truccata come se dovesse partecipare a una serata in discoteca, passerebbe più di mezza giornata insieme a un contadinotto con le guance rosse e la camicia a scacchi ad accudire i polli e cucinare le cipolle? Ma dai... Infatti il reality, che nella prima puntata stagionale della settimana scorsa ha debuttato con una media di 259.000 spettatori, l'altra sera ne ha racimolati solo 169.000. Dunque, neppure la furbesca introduzione del contadino gay in cerca di anima gemella ha dato una scossa al reality. Speriamo che la rete smetta di deviare dalla sua strada naturale fatta di serie e programmi di cucina.