Così «non» lo fanno tutti

Non a tutti è concesso tenere in pugno una commedia sfaccettata come Così fan tutte di Mozart, soprattutto nel gioco sublime di sottintesi fra musica e libretto di Lorenzo Da Ponte. Il direttore canadese Yannick Nézet-Seguin dirige con mordente e leggerezza. E la dizione italiana (cosa rara) è eccellente. Fiordiligi è la splendida Miah Persson, ma la bella compagnia è dominata dalla saggezza verbale di Alessandro Corbelli, deus ex-machina dell'intrigo e della musica.