Cristiana Capotondi sarà Lucia Annibali nella nuova produzione di Rai Uno

L'attrice sta girando "Io ci sono – La mia storia di non amore", film tv ispirato alla vicenda di Lucia Annibali, avvocato di Pesaro sfigurata con l'acido da sicari ingaggiati dall'ex fidanzato

Cristiana Capotondi è irriconoscibile nel nuovo selfie apparso sul sito Dagospia. La foto è stata scattata durante la fase di trucco di "Io ci sono - La mia storia di non amore", nuova fiction Rai che segue fedelmente l'omonimo libro scritto da Lucia Annibali all'indomani della vicenda. Le riprese sono iniziate lo scorso 23 maggio, e si sono svolte a Pesaro, teatro degli accadimenti originali. Nel cast, oltre alla Capotondi nel ruolo di Lucia, anche Alessandro Averone in quello dell'ex fidanzato Luca Varani e Gioele Dix, nel ruolo di un medico chirurgo, forse il Dottor Edoardo Caleffi, primario di Chirurgia all’Ospedale Maggiore di Parma, che ha seguito Lucia nel lungo percorso di ricostruzione del suo volto. Dietro la macchina da presa, il regista Luciano Manuzzi.

Ad un mese di distanza dalla condanna a vent'anni della Corte di Cassazione per Luca Varani, accusato di aver ingaggiato due sicari albanesi per sfregiare con l'acido l'ex fidanzata, la fiction si propone di mettere in evidenza il coraggio di Lucia: l'avvocato di Pesaro, infatti, è riuscita a trarre dal dramma la forza per andare avanti, diventando un punto di riferimento per tutte le donne oggetto di violenze.

In un periodo in cui il numero dei femminicidi sta crescendo in modo esponenziale, l'esempio di Lucia Annibali può essere davvero illuminante: come ha dichiarato lei stessa, infatti: "Si tratta di un messaggio per tutti, la mia è una storia di speranza. Significa che non è mai finita".