Cristina D'Avena e i baci in "Kiss Me Licia"

Cristina D'Avena si è raccontata a Domenica Live: ha ripercorso la sua carriera dagli esordi, nonché narrato aneddoti relativi a quando interpretava Licia sul piccolo schermo

Cristina D'Avena non smette di appassionare il suo pubblico. La sua ultima apparizione a Sanremo, chiesta a furor di popolo, ha rinsaldato quel legame che la cantante ha col pubblico. Tanto che ieri è stata ospite da Barbara D'Urso a Domenica Live. La conduttrice ha ripercorso la sua carriera dagli esordi e si è soffermata su "Kiss Me Licia", croce e delizia della Rete, dove alcune scene - tra cui quella celeberrima delle fettine panate - sono divenute virali.

D'Avena si è soffermata sul dietro le quinte di quella serie TV per bambini, tratta da un anime giapponese. Pare infatti che il suo coprotagonista, Pasquale Finicelli alias Mirko, mettesse un po' troppo realismo nelle scene in cui l'azione prevedeva coccole tra innamorati.

"È successo durante la prima scena - ha raccontato D'Avena - Eravamo su una panchina. Lui è un napoletano verace. Il regista diceva a Pasquale di stare tranquillo. Alla prima scena, invece, lui mi prende e mi bacia, aprendo la bocca! Lui rispondeva così: 'Siamo marito e moglie! Io con mia moglie faccio così!'. Anche le scene con il bacino a letto, lui mi diceva: 'Ricordati che siamo marito e moglie'. E io gli rispondevo: 'Sì, ma siamo marito e moglie solo qui!'. E lui: 'E allora? Abbiamo le coperte!'." Pasquale Finicelli è stato quindi introdotto in trasmissione, confermando tutto: l'ex attore del telefilm ha giustificato questi aneddoti con l'irruenza giovanile e la sua voglia di divertirsi.