Dandini: torno proprio quando c'è un governo lontanto da me

Non chiamatelo remake. E neppure revival. La natura vera del ritorno de La tv delle ragazze 30 anni dopo sta tutta nel sottotitolo: Gli stati generali. «Vuol dire, che pur celebrando quello stile a suo modo rivoluzionario di fare una tv tutta in rosa spiega Serena Dandini - non punteremo all'effetto nostalgia ma, nel ricordare il passato, cercheremo d'interpretare il presente». Così, per il ritorno del muliebre show satirico inventato da Valentina Amurri e Linda Brunetta, assieme alla stessa Dandini, accanto alle ragazze di ieri dalla Guzzanti alla Finocchiaro, dalla Reggiani alla Leone ci saranno di nuovo tutte - troveremo anche quelle «2.0» di oggi: «Per capire quali passi in avanti, dal 1988, ha fatto l'universo femminile. E quanti ancora restano da fare». E da giovedì in prima serata su Raitre la nuova Tv delle ragazze non recupererà soltanto un particolare stile di satira, ma anche quello della stessa conduttrice, il cui Parla con me venne polemicamente chiuso nel 2011. «È vero: sette anni fa fui messa da parte, e in modo del tutto pretestuoso. E certo questo non può far piacere. Ma non si tratta per me di una rivincita: allontanandomi dalla tv la vita mi ha dato tante altre soddisfazioni. Col teatro e la scrittura». Quanto alla coincidenza che la vede tornare in auge mentre al governo ci sono forze politiche a lei lontane, «Se calcolate che sono passati trent'anni considera lei -. pensate a quanti governi ho visto passare. Potrei dire, come in Blade Runner, Ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare...».

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mar, 06/11/2018 - 12:07

Perché non restare altri 7 anni nel dimenticatoio???

tuttoilmondo

Mar, 06/11/2018 - 12:26

Torna la volgarità. Ce n'era bisogno.