De Bellis lascia Miart Nominato curatore del Walker di Minneapolis

Il Walker Art Center di Minneapolis, in Minnesota, ha un nuovo curatore per le arti visive: è Vincenzo De Bellis, già direttore artistico di Miart, Fiera Internazionale d'Arte Moderna e contemporanea di Milano dal 2012. L'incarico, operativo da questa estate, riguarda un'istituzione piuttosto antica per la storia americana: il museo è stato fondato nel 1897 da Thomas Barlow Walker e dagli anni Quaranta, grazie alla generosa donazione di Gilbert Walker, ha potuto concentrarsi sull'acquisto di artisti di grande valore quali Alberto Giacometti, Pablo Picasso, Henry Moore, che oggi sono il cuore della collezione «storica» di un museo dall'anima contemporanea, molto amato in città e attento alle performing arts (tutta la collezione è visibile anche on line sul sito walkerart.org). Recentemente ristrutturato dagli architetti svizzeri Herzog & de Meuron che hanno concepito un edificio imponente e luminoso insieme, è tra i musei più significativi del Minnesota. «È un onore per me entrare nel team curatoriale di un'istituzione così prestigiosa ha dichiarato Vincenzo De Bellis Non nascondo una certa emozione nel lasciare l'incarico di direttore di Miart e sono fiero di aver contribuito a tracciare il nuovo percorso della fiera e a lanciarla a un livello nel quale in pochi credevano sarebbe mai arrivata».

De Bellis approda in America forte di quattro anni alla direzione di Miart che hanno inserito Milano nell'agenda dei collezionisti e delle gallerie internazionali, specie per il lavoro di confronto tra artisti moderni e contemporanei e per l'attenzione all'art-design: anche l'edizione di quest'anno, dall'8 al 10 aprile, promette un'esposizione di qualità. Dopo gli anni di Peep-Hole Art Center, De Bellis ha curato svariate mostre, in Italia e all'estero: l'antologica su Betty Woodman è ora in corso all'Institute of Contemporary Art di Londra, mentre alla Triennale di Milano ha da poco chiuso i battenti Ennesima. Una mostra di sette mostre sull'arte italiana, summa delle tendenze dell'arte italiana di oggi e dei suoi possibili scenari futuri. Tra i progetti più attesi, nato dalla collaborazione con la Fondazione Nicola Trussardi, la personale di Sarah Lucas che si terrà all'Albergo Diurno di Milano nei giorni di Miart.

Annunci