Debutto boom per il Conti bis. Ma perde 600mila spettatori

Il Festival "arcobaleno" fa meno spettatori ma incassa uno share di tutto rispetto facendo meglio dell'edizione precedente. Imbattuto il Fazio del 2013

Carlo Conti batte Carlo Conti. Il Festival "arcobaleno" incassa uno share di tutto rispetto facendo meglio dell'edizione precedente. "Anche quest'anno Sanremo alle stelle", commenta soddisfatto Giancarlo Leone, direttore di Rai1, che twitta i risultati della prima serata all'Ariston seguita in media da 11,1 milioni di spettatori (pari al 49,5% di share).

Poco più di 11 milioni e 100mila spettatori (11 milioni 135mila, per l'esattezza) e share del 49,48% ieri su Rai1 per la prima serata della 66° edizione del Festival di Sanremo, il secondo caoitanato da Carlo Conti. È stato un ascolto in linea con quello della prima serata di un anno fa. La sera dell'11 febbraio 2015, infatti, gli spettatori sintonizzati sula rete ammiraglia furono 11 milioni 767mila e lo share 49,34%. Quindi c'è stato quest'anno una leggera flessione in fatto di spettatori e un altrettanto leggero rialzo in fatto di share. Nel dettaglio, la serata d'esordio del Festival 2016 è stata seguita da 12.515.000 telespettatori con il 49.2% di share, nella prima parte, e da 5.906.000 telespettatori con il 52.3% di share, nella seconda.

Nel 2014 Fabio Fazio ottenne nella prima serata 12.466.000 telespettatori con il 45.77% di share, nella prima prima parte, e 5.680.000 telespettatori con il 47.14% di share, nella seconda parte. L'ascolto medio fu di 10.938.000 telespettatori con il 45.93% di share. Nel 2013 sempre Fabio Fazio esordì con 14.195.000 telespettatori ed il 47.60% nella prima parte e 8.146.000 telespettatori ed il 53.53% nella seconda. Quell'anno l'ascolto medio della serata d'esordio fu di 12.969.000 telespettatori con il 48.20% di share.

Commenti

xgerico

Mer, 10/02/2016 - 11:04

Ma ci capite una mazza di quel che è scritto qui?!

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 10/02/2016 - 11:07

Quindi poiché la matematica non è un'opinione, se lo share è superiore a quello dello scorso anno ma il numero si spettatori è inferiore anche a quello del 2014, significa che la platea televisiva si è ridotta

ilbelga

Mer, 10/02/2016 - 11:19

a me più che il festival della canzone italiana mi sembra il festival dei debuttanti. e non parliamo della valletta straniera...

Ritratto di RinaD.B

RinaD.B

Mer, 10/02/2016 - 11:22

Spero che le prossime serate siano un flop! Conti, e l'amico boyscout pieno di nei, non possono usare il festival come megafono dei gay! L'anno prossimo, a tutela delle minoranze, porteranno qualche sceicco con mogli e figli al seguito... per propagandare la poligamia.

Rossana Rossi

Mer, 10/02/2016 - 11:27

Si guarda per curiosità ma come spettacolo è sempre a un livello scadente......

Adinel

Mer, 10/02/2016 - 11:32

Ma chi se ne frega se lo share era un po' meno !!!!! Era comunque ben imposto e professionalmente presentato da Carlo Conti! L'unico neo ê Gabriel Garko! Sembra proprio un .......!!!!! Beh tutta questa intelligenza ......, proprio non c'è! Ma le signore presenti ; molto professioniste ed eleganti! Le canzoni alcune, un po'discutibili! Laura Pausini ; una Star!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 10/02/2016 - 12:00

Tedio sovrumano. Ho disertato, come d'abitudine, l'ascolto per gustare l'edizione digitale di qualche rock USA degli anni '50.

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 10/02/2016 - 12:06

Sanremo, più che un festival della canzone, è uno dei tanti contenitori televisivi di varia umanità, confezionato ad uso e consumo degli inserzionisti pubblicitari e come veicolo mediatico per lanciare messaggi politicamente corretti. La prova è che, invece che parlare delle canzoni e della musica, si parla di auditel, di share, e si confronta il "festival di Conti" con quello di Fazio, come ormai succede da decenni: come se la cosa più importante del festival non siano le canzoni, ma i conduttori. Ecco ciò che conta; non la musica, ma la share (che è il parametro per valutare il costo delle inserzioni pubblicitarie). E la musica? Scomparsa, è solo un rumore di fondo, un’accozzaglia di suoni, senza melodia, senza armonia, senza senso. Stanno suonando e cantando la stessa canzone da decenni, ma nessuno se ne accorge.

guerrinofe

Mer, 10/02/2016 - 12:09

San Remo non è piu! troppo "gonfiato" si guarda per curiosita nulla piu. in quanto a Eurovisione non è trasmesso in NESSUN paese européo!

ziobeppe1951

Mer, 10/02/2016 - 12:13

Conti ha fatto una gaffe ha chiamato nonna lady Jane SIR

Maura S.

Mer, 10/02/2016 - 12:15

x adinel = a parte la figura di quel coso che parlava della sua paternità. Uno spettacolo da far rizzare i capelli. Com'è possibile che un culattone possa diventare padre, e in quanto al suo partner..... sarebbe il mammo che gli ha partoriti. Uno schifo per una televisione pubblica.

Ritratto di sandrinoI£Mazzulatore..

sandrinoI£Mazzu...

Mer, 10/02/2016 - 12:27

ITAGLIOTI continuate a guardare sanscemo, a vedere la pattita e a comprare l'aifone, ITAGLIOTI MENO PENSATE MEGLIO E'(per loro)

Libero1

Mer, 10/02/2016 - 13:37

Qualcuno lo definisce festival "arcobaleno"",ma in realta' e' stato il festival "pro-gay".Quello ch'e' veramente scandaloso e' il governo PiDiota oblica a pagare 100 euro per il canone rai e poi questi soldi invece di usarli per aiutare i tanti italiani costretti a vivere in baracche o dormono in macchiana,ma per pagare il gay elton john,la pausini e altri succhiasangue per promuovere per il solo scopo per far passare in parlamento la legge sul motrimonio gay.

aldopastore

Mer, 10/02/2016 - 13:51

Un tempo si faceva a gara per entrare in possesso dei brani delle canzoni di Sanremo per poterle canticchiare il giorno successivo. . Oggi se qualcuno viene a portarti la compilation completa, nemmeno gli apri la porta. Tempi moderni.

Rusaniul

Mer, 10/02/2016 - 14:01

Spettacolino voluto fortemente dal nostro presidente del consiglio...N.B. in minuscolo

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Mer, 10/02/2016 - 14:44

insignificante, inutile, ributtante. il problema è che ancora decine di migliaia di rincoglioniti le stanno a guardare... sarà vero?? il problema che è temuto da tutti!! ieri sera non c'era nulla di decente su tutte le reti RAI inutile, irrilevante, disgustoso, deprecabile!! il fatto che possa forviare il voto sul decreto Cirinnà, non credo proprio. se così fosse, vorrebbe dire che l'opposizione, alla quale milioni di Italiani, ripongono la loro futura fiducia, possono avviarsi al suicidio collettivo!!! il fatto che decine di milioni di Italiani lo seguono, è veramente preoccupante!!! spero vivamente in un lampo di dignità Italica, e mi auspico un calo micidiale dell'audiens nella serata di questa sera. sarebbe un segnale molto... ma molto SIGNIFICATIVO!!!