Per la Deneuve un nuovo film con Kore'eda

«La grande bellezza è l'Italia. E quando sono entrata al Teatro Romano ho avuto l'impressione di una bellezza totale». Parole e fascino di Catherine Deneuve, ospite al Teatro Romano di Verona per il Festival della Bellezza. L'attrice ha annunciato i prossimi progetti: «Ho appena finito di girare con André Téchiné. Tra due settimane in Francia comincio a lavorare con Cédric Kahn, e poi a inizio ottobre a Parigi con Kore'eda, un regista giapponese che amo molto, che ha appena vinto la Palma d'oro a Cannes». Poi la Deneuve ha fatto il punto sul nostro cinema. «La bellezza è viva più che mai nel cinema italiano di oggi: amo molto Nanni Moretti, lo seguo, aspetto i suoi film. Ma anche la nuova generazione con Paolo Sorrentino, Matteo Garrone, Luca Guadagnino. Il cinema italiano è sempre vivo». E quello europeo? «Penso che quello europeo sia sempre un cinema importante, che tratta soggetti molto forti, e questo si è visto anche all'ultimo Festival di Cannes con il film di Christophe Honoré, che non ha vinto premi, ma che affronta un soggetto difficile sull'omosessualità, una bellissima storia d'amore».